Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Giugno

Martedi 19 · S. Romualdo; Ss. Gervasio e Protasio

INIZIANO I NOVE MARTEDI' IN ONORE DI S. AGATA.

Pieta' di noi, Signore: abbiamo peccato.

1Re 21,17-29; Sal 50; Mt 5,43-48.

Ore 18,30 S. Rosario e Coroncina.
Ore 19,00 S. Messa.


Mercoledi 20 · S. Gobano; S. Giovanni da Matera

Rendete saldo il vostro cuore, voi tutti che Sperate nel Signore.

2Re 2,1.6-14; Sal 30; Mt 6,1-6.16-18.


Giovedi 21 · S. Luigi Gonzaga; S. Rodolfo

Gioite, giusti, nel Signore.

Sir 48,1-14; Sal 96; Mt 6,7-15.

Ore 18,00 Adorazione Eucaristica, segue la S. Messa.


Venerdi 22 · S. Paolino da Nola; Ss. Giovanni F. e Tommaso M.

Il Signore ha scelto Sion, l'ha voluta per sua residenza.

2Re 11,1-4.9-18.20; Sal 131; Mt 6,19-23.


Sabato 23 · S. Giuseppe Cafasso; S. Lanfranco

La bonta' del Signore durera' in eterno.

2Cr 24,17-25; Sal 88; Mt 6,24-34.


Domenica 24 · NATIVITA' DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda.

Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26; Lc 1,57-66.80.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 25


LITURGIA

IL "SANTO DEL PANE"

La tradizione di benedire il pane in onore di S. Antonio e di distribuirlo in cambio di offerte a sostegno delle opere caritative affonda la propria origine nel miracolo della risurrezione, per intercessione del Santo di Tommasino.
13-06-18

Riproponiamo il racconto del miracolo della risurrezione del piccolo Tommasino come riportato da P. Vergilio Gamboso, ofm conv nel suo volume Libro dei miracoli di Sant’Antonio di Padova.               

Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l’abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d’acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all’ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

DA MARTEDI 21 GIUGNO SARA’ POSSIBILE AMMIRARE RACHELE E LUDOVICA DURANTE LA TESSITURA

Dopo la celebrazione del Martedi di S. Agata, l'assemblea si sposterà all'Immacolata per l'avvio ufficiale della lavorazione della tela. La chiesa sarà aperta al pubblico tutti i giorni, escluso la domenica, dalle ore 17,00 alle ore 19,00, fino al 17 agosto.
19-06-16

Inizia la scuola di tessitura delle due ragazzine che si dovranno preparare per interpretare il ruolo di S. Agata e di S. Caterina. Da martedi 21 giugno sarà possibile ammirare Ludovica Smeralda e Rachele Reale, le due fanciulle estratte, che saliranno sul Cereo delle Ragazze durante i tre giorni di festa, mentre svolgono la loro nuova “attività”, quella di tessitrici. Secondo un’antica tradizione, infatti, S. Agata aveva promesso a Quinziano di accettare le sue lusinghe solo dopo aver ultimato una tela. Ma la giovane di giorno tesseva e la notte disfaceva la tela. Si tratta evidentemente di una riproposizione della leggenda mitologica di Penelope.

Il 21 giugno, dunque, subito dopo la celebrazione Giubilare del Martedi di S. Agata, tutta l’assemblea si [leggi tutto]



TRA UN MESE INIZIERA’ LA FESTA GRANDE

Il 17 luglio, con la Messa mattutina, si darà il via ai preparativi. I Ciliari inizieranno le loro attività: la preparazione del pane e i pellegrinaggi nei paesi vicini. La Commissione di S. Agata inizia a raccogliere i fondi.
18-06-16

Manca un mese all’inizio della Festa Grande di Alì, con l’avvio ufficiale dei preparativi previsti per il 17 luglio 2016. Quest’anno si è ritenuto opportuno anticipare questa data, per la concomitanza con la festa della Vara di Fiumedinisi. Infatti, data rituale dell'avvio doveva essere il 24 luglio, nella domenica che apre la quarta settimana precedente a quella della nostra festa, ma nello stesso giorno nel comune fiumedinisano si svolgerà la scelta, con prove canore, dei bambini che rappresenteranno il Padre Eterno, la Madonna e l’Angelo, sulla Vara dell’Annunciazione. Considerato che tradizionalmente il primo paese meta di pellegrinaggio è proprio Fiumedinisi, si è preferito anticipare di una settimana, per evitare di interferire con la loro [leggi tutto]



CIAO PLACIDO!

In tantissimi si sono riuniti attorno ai familiari, per salutare il giovane aliese scomparso improvvisamente all’età di 45 anni.
17-06-16

Si sono tenuti venerdi 17 giugno i funerali di Placido Rasconà. In tanti hanno voluto salutare un giovane uomo che sapeva farsi voler bene grazie alla sua ironia e alla sua generosità. Chi conosce bene il Duomo di Alì, sa perfettamente che per riempirlo come si deve ci vogliono tante, tante persone, proprio come è avvenuto per questa celebrazione. Le persone presenti, di Alì e dei paesi vicini, soprattutto di Fiumedinisi, erano così tante da riempire le tre navate del Duomo e la piazza antistante, e hanno sicuramente impresso un’immagine che è solita vedere solo durante le grandi feste. «È nello stile di Placido riunire così tanta gente» ha affermato durante l’omelia Don Vincenzo D’Arrigo, che non si è risparmiato
[leggi tutto]



I LAVORI PER LA METANIZZAZIONE INTERESSANO ANCHE LA PROVINCIALE ALI’-ALI’ TERME

Ad Alì i lavori dovrebbero iniziare quando l’opera sarà ultimata nei 12 Comuni che sono stati ammessi al finanziamento europeo.
12-06-16

Lavori in corso lungo la Strada Provinciale 28 Alì-Alì Terme per la metanizzazione di tutto il versante jonico. Da alcune settimane, anche la via Roma, che da Alì Terme conduce ad Alì, è interessata dai lavori che, ormai da quasi due anni, hanno trasformato tutto il comprensorio, da S. Alessio Siculo a Scaletta Zanclea, in un grande cantiere. Le operazioni consistono nella realizzazione degli scavi per la posa della tubazione con i relativi tombini e la risistemazione del manto stradale lungo tutte le strade dei 12, per ora, Comuni interessati.

Come si ricorderà, infatti, Alì, assieme ad altri due comuni, non è stato ammesso al finanziamento europeo, perché la documentazione prodotta presentava un vizio di forma. Il tratto della [leggi tutto]



GIUBILEO ALIESE: COS’E’ E COME FUNZIONA L’INDULGENZA PLENARIA

L’”Anno Santo” ad Alì si chiuderà il 12 febbraio 2017. Le condizioni per cancellare la pena temporale.
11-06-16

Tanti chiedono, in questo periodo giubilare, cosa sia l’indulgenza plenaria. Cercherò brevemente di illustrarne il significato e le condizioni per poterla acquistare.

L'indulgenza plenaria è una dottrina della Chiesa cattolica che prevede la possibilità di cancellare la pena temporale di un peccato, ovvero di quelle pene che si dovrebbero scontare in Terra con preghiere e penitenze o, nell'Aldilà, con il Purgatorio. Il peccato ha infatti due conseguenze, la pena eterna – che si cancella con la confessione – e appunto la pena temporale. L'indulgenza plenaria (come quella parziale, che si riferisce solo a una parte delle pene temporali) permette a [leggi tutto]



“L’AMICIZIA E’ COLORE” PER I RAGAZZI DELL’ORATORIO PARROCCHIALE ALIESE

Alle attività dell’Oratorio hanno partecipato circa 30 fanciulli che, a conclusione dell’anno pastorale, hanno eseguito un bel recital in Chiesa Madre.
02-06-16

Per visualizzare il video delle attività dell'Oratorio clicca sull'immagine.
 
Si è conclusa il 31 maggio l’attività dell’oratorio parrocchiale, avviata nel mese di novembre 2015, con un piccolo recital con il quale si è voluto sottolineare il tema della fratellanza.

Il recital, dal titolo “L’amicizia è colore”, ha visto protagonisti sia i bimbi più piccoli di 3, 4 e 5 anni che hanno recitato la filastrocca “I colori combinati” ed eseguito una piccola coreografia sulle note del Danubio Blu, sia quelli più grandi che hanno interpretato i vari [leggi tutto]



«UN “GRAZIE” A QUANTI OPERANO IN PARROCCHIA»

Al termine dell’anno pastorale, Padre Vincenzo ringrazia tutti coloro che generosamente si impegnano nelle attività parrocchiali.
01-06-16

Oggi, se c’è una parola poco usata, questa è il "grazie". Sembra quasi diventata un "optional". Ci stiamo creando la mentalità che la nostra vita abbia solo diritti e pochi o, addirittura, niente doveri. Quando senti rispondere: "grazie", resti un po’  meravigliato: “Ma guarda! mi ha detto grazie!".

Questa è una premessa che vuole motivare il "grazie" che la parrocchia non  deve dimenticare di dire  ad un gran numero di persone che, con  gratuità e tanta generosità, danno un vigoroso aiuto nei vari impegni della vita parrocchiale. Persone che lavorano nel silenzio ed in umiltà.

Un "grazie" che non è solo mio, di tutta la comunità parrocchiale, perché  è proprio essa a  godere del bene che [leggi tutto]



1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60



twitter logo

"In ogni circostanza, cerchiamo di manifestare la gioia del Regno di Dio!"

Tweetato il 18 Giugno da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.