Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Ottobre

Sabato 31


Novembre

Domenica 1


Lunedi 2


Martedi 3


Mercoledi 4


Giovedi 5


Venerdi 6


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

IN ARGENTINA LA “GEMELLA” DI S. AGATA

Nel n. 5 di “Agathae sub alis”, scaricabile dalla sezione “Scarica il giornalino”, è possibile vedere altre foto della statua
12-04-15

La devozione verso S. Agata è fortemente radicata nei cuori degli Aliesi, anche di quelli che, soprattutto per motivi di lavoro, hanno dovuto lasciare la propria terra per recarsi in cerca di fortuna al Nord d’Italia o all’Estero.
Per mantenere saldo questo legame, nel 1969 in Argentina, un comitato di Aliesi emigrati si è mobilitato per realizzare la statua della propria Patrona. A tale scopo, furono contattati gli altri compaesani residenti a Buenos Aires e nelle città vicine, che condivisero la proposta e accettarono di contribuire. Così, ben presto, fu realizzata una statua della Martire Catanese. La particolarità è che questa statua è quasi identica a quella venerata ad Alì.
S. Agata Patrona di Alì, dunque, ha una “gemella” in Argentina!
Quando fu pronta, la statua venne prelevata dai Vigili del Fuoco con quattro dotazioni e venne portata processionalmente, al suono della loro sirena, prima in chiesa per la S. Messa e poi nella sede dei pompieri di La Boca, dove esiste un porto abitato dai primi italiani emigrati in Argentina. In quell’occasione è stato annunciato che S. Agata sarebbe divenuta Protettrice dei Pompieri di tutta l’Argentina. L’anno successivo venne donato lo stendardo e dal Canada si provvide a dotare la statua di due corone. Furono realizzate anche le immaginette con l’effige della nostra statua con scritto: “Santa Agueda V.y M. Protectora contra el fuego” (Sant’Agata V. e M. Protettrice contro il fuoco o gli incendi).
Roberto Roma




twitter logo

"Gesù ci interpella perché mettiamo da parte ogni differenza e, davanti alla sofferenza, ci facciamo vicini a chiunque. #FratelliTutti"

Tweetato il 30 Ottobre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.