Andrà tutto bene!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Aprile

Mercoledi 1


Giovedi 2


Venerdi 3


Sabato 4


Domenica 5


Lunedi 6


Martedi 7


LITURGIA

Via Crucis: storia e significato

La Via Dolorosa è uno dei riti che introduce alla Pasqua.
07-03-20


Siamo in Quaresima, cammino che porta alla Pasqua, e, nella Chiesa cattolica, diversi sono i riti che testimoniano e introducono alla gioia della Risurrezione. Tra questi vi è la Via Crucis, via della Croce, anche detta via Dolorosa. Nasce dalle vicissitudini che vedono protagonista Gesù il Venerdì Santo, è da quegli avvenimenti che prende forma la Via Crucis arrivando sino ai giorni nostri.
Già nel V-VI secolo, in Gerusalemme, si praticava una processione nei luoghi della Passione di Cristo, anche se non si può ancora parlare di una via Crucis codificata. Dobbiamo ai pellegrini che si recavano a Gerusalemme il fatto che, una volta rientrati nelle rispettive città, cercarono di [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

PADRE GIANFRANCO: «EMOZIONANTE LA MIA PRIMA FESTA DI S. AGATA AD ALI’»

Il Vicario Parrocchiale ha partecipato alle celebrazioni in onore della Patrona e invita la Comunità a porsi sotto la protezione della Vergine e Martire Catanese.
15-02-20

La scritta “Agathae sub Alis, Alì nulla timebit”, che si legge nell’iscrizione dedicatoria nello scudo posto sulla facciata della Chiesa Madre, vuole testimoniare la devozione che gli Aliesi da secoli hanno per la loro celeste patrona S. Agata e che anche quest’anno abbiamo vissuto nella festa liturgica del 5 febbraio. Quest’anno a presiedere la S. Messa delle 11 è stato il rettore del Seminario Arcivescovile “S. Pio X” Mons. Alessandro Lo Nardo, che ci ha donato una riflessione sul significato ed il valore salvifico che ha il martirio cristiano, che è testimonianza della fede in Dio.

A me è toccato presiedere la S. Messa delle 18 e, a causa del maltempo domenica 9 febbraio, la processione del venerato simulacro di S. Agata e la S. Messa al rientro.

È stata per me la prima, emozionante, festa di S. Agata vissuta insieme alla comunità di Alì; dopo qualche anno abbiamo anche rivissuto la gioia di poter partecipare al momento dell’offerta della cera a Catania il 3 febbraio ed anche di visitare gli ammalati del paese, portando la S. Comunione ed il braccio reliquiario di S. Agata, per rendere partecipi anch’essi della festa a cui non avrebbero potuto prendere parte pienamente.

S. Agata ci ricorda che la nostra fede non è un mero sentimento ma un “si” quotidiano, fatto di scelte concrete e, a volte, di scelte eroiche.

Vogliamo ancora metterci sotto la protezione di S. Agata, perché ci porti sempre al centro della nostra fede, Cristo Gesù, morto e risorto per noi; in Lui abbiamo la remissione dei nostri peccati e la pienezza di vita, vissuta con amore e per amore.

Con affetto ed in comunione di preghiera

Il Vicario Parrocchiale
Don Gianfranco Pistorino




twitter logo

"Cosa vuol dire cuore “puro”? Il cuore purificato è il risultato di un processo che implica una liberazione e una ri… https://t.co/wuTYgZJnYm"

Tweetato il 1 Aprile da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.