Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Novembre

Martedi 21 · Presentazione della B.V. Maria

Il Signore mi sostiene.

Liturgia: 2Mac 6,18-31; Sal 3; Lc 19,1-10.

S. Messa ore 17,00.


Mercoledi 22 · S. Cecilia

Ci sazieremo, Signore, contemplando il tuo volto.

Liturgia: 2Mac 7,1.20-31; Sal 16; Lc 19,11-28.


Giovedi 23 · S. Clemente I ; S. Colombano

A chi cammina per la retta via mostrerò la salvezza di Dio.

Liturgia: 1Mac 2,15-29; Sal 49; Lc 19,41-44.

S. Messa ore 17,00.


Venerdi 24 · Ss. Andrea Dung-Lac e compagni

Lodiamo il tuo nome glorioso, Signore.

Liturgia: 1Mac 4,36-37.52-59; Cant. 1Cron 29,10-12; Lc 19,45-48.


Sabato 25 · S. Caterina d'Alessandria (Compatrona di Ali')

Esultero', Signore, per la tua salvezza.

Liturgia: 1Mac 6,1-13; Sal 9; Lc 20,27-40.

S. Messa ore 9,00.


Domenica 26 · CRISTO RE DELL'UNIVERSO

Il Signore e' il mio pastore: non manco di nulla.

Liturgia: Ez 34,11-12.15-17; Sal 22; 1Cor 15,20-26.28; Mt 25,31-46.

Ore 16,00 Catechesi e attività di oratorio.

Ore 17,30 S. Messa, atto di consacrazione al Sacro cuore e benedizione Eucaristica.


Lunedi 27


LITURGIA

11 novembre: S. Martino di Tours

09-11-17


Quattromila chiese dedicate a lui in Francia, e il suo nome dato a migliaia di paesi e villaggi; come anche in Italia, in altre parti d’Europa e nelle Americhe: Martino il supernazionale. Nasce in Pannonia (che si chiamerà poi Ungheria) da famiglia pagana, e viene istruito sulla dottrina cristiana quando è ancora ragazzo, senza però il battesimo. Figlio di un ufficiale dell’esercito romano, si arruola a sua volta, giovanissimo, nella cavalleria imperiale, prestando poi servizio in Gallia. E’ in quest’epoca che può collocarsi l’episodio famosissimo di Martino a cavallo, che con la spada taglia in due il suo mantello militare, per difendere un mendicante dal freddo.
Lasciato l’esercito nel 356, raggiunge [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

DOMENICA 12 NOVEMBRE, SARA’ CELEBRATA LA “GIORNATA DEL RINGRAZIAMENTO”. I DONI PORTATI ALL’ALTARE SARANNO DEVOLUTI IN BENEFICENZA

Dal 1984 la Parrocchia di Alì destina gli alimenti raccolti in questo giorno a famiglie bisognose o istituti di beneficenza.
05-11-17

«Tu fai crescere l’erba per il bestiame e le piante che l’uomo coltiva, per trarre cibo dalla terra, vino che allieta il cuore dell’uomo, olio che fa brillare il suo volto e pane che sostiene il suo cuore» (Sal 104, 14-15).

Nella seconda domenica di novembre, la Chiesa celebra la ”Giornata di ringraziamento per i frutti della terra”.

E’  un’occasione per elevare insieme la lode al Padre, fonte di ogni bene, per i doni che ci offre… la terra infatti è la nostra ”casa comune”.

Si sta vivendo in questi anni una profonda crisi, non soltanto dal punto di vista sociale, ma anche alimentare. Popolazioni ritenute immuni da tale rischio, stanno sperimentando la fame.

Le cause sono da ricercare non soltanto nei cambiamenti climatici, la siccità sempre più frequente o disastrose alluvioni che ormai annualmente devastano le nostre regioni, ma sono dovute anche e forse principalmente, alla crescita del prezzo delle derrate alimentari e alle numerose speculazioni che si operano in questo settore.

I Vescovi hanno,  in occasione della Giornata del Ringraziamento, più volte invitato ”a dedicare un’attenzione speciale al tema del cibo, quale dono di Dio per la vita della famiglia umana. Così, nel ringraziare il Padre per i frutti della terra, ci rendiamo consapevoli di coloro che patiscono la fame. Papa Francesco richiama spesso la tragica condizione nella quale vivono ancora milioni di affamati e malnutriti, tra i quali moltissimi bambini”.

L’ agricoltura è un sistema di relazioni umane che si sviluppano in stretto contatto con la terra ed i suoi ritmi. Papa Francesco chiede di maturare vocazioni per la terra, per essere contadini per vocazione e non per costrizione. Il restare del contadino sulla terra non è rimanere fisso, è fare un dialogo, un dialogo fecondo, un dialogo creativo. E’ il dialogo dell’uomo con la sua terra che la fa fiorire, la fa diventare per tutti noi feconda. Questo è importante.

Dal lontano 1984, la comunità parrocchiale e quanti lo desiderano sono invitati,durante la presentazione dei doni  della  celebrazione eucaristica di domenica 12 novembre (ore 17,30), a portare qualche frutto della terra (olio, pane, frutta, ma anche marmellate fatte in casa, ortaggi, farina etc.) da offrire all’altare. La Caritas Parrocchiale si prenderà poi cura di distribuire quanto raccolto a famiglie bisognose della Parrocchia e ad istituti di beneficienza.




twitter logo

"Il sorriso semplice e puro di Maria sia fonte di letizia per ognuno di noi davanti alle difficoltà della vita."

Tweetato il 21 Novembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.