Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Giugno

Martedi 19 · S. Romualdo; Ss. Gervasio e Protasio

INIZIANO I NOVE MARTEDI' IN ONORE DI S. AGATA.

Pieta' di noi, Signore: abbiamo peccato.

1Re 21,17-29; Sal 50; Mt 5,43-48.

Ore 18,30 S. Rosario e Coroncina.
Ore 19,00 S. Messa.


Mercoledi 20 · S. Gobano; S. Giovanni da Matera

Rendete saldo il vostro cuore, voi tutti che Sperate nel Signore.

2Re 2,1.6-14; Sal 30; Mt 6,1-6.16-18.


Giovedi 21 · S. Luigi Gonzaga; S. Rodolfo

Gioite, giusti, nel Signore.

Sir 48,1-14; Sal 96; Mt 6,7-15.

Ore 18,00 Adorazione Eucaristica, segue la S. Messa.


Venerdi 22 · S. Paolino da Nola; Ss. Giovanni F. e Tommaso M.

Il Signore ha scelto Sion, l'ha voluta per sua residenza.

2Re 11,1-4.9-18.20; Sal 131; Mt 6,19-23.


Sabato 23 · S. Giuseppe Cafasso; S. Lanfranco

La bonta' del Signore durera' in eterno.

2Cr 24,17-25; Sal 88; Mt 6,24-34.


Domenica 24 · NATIVITA' DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda.

Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26; Lc 1,57-66.80.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 25


LITURGIA

IL "SANTO DEL PANE"

La tradizione di benedire il pane in onore di S. Antonio e di distribuirlo in cambio di offerte a sostegno delle opere caritative affonda la propria origine nel miracolo della risurrezione, per intercessione del Santo di Tommasino.
13-06-18

Riproponiamo il racconto del miracolo della risurrezione del piccolo Tommasino come riportato da P. Vergilio Gamboso, ofm conv nel suo volume Libro dei miracoli di Sant’Antonio di Padova.               

Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l’abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d’acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all’ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

MADRE MORANO PROCLAMATA PATRONA DEI CATECHISTI E DEGLI EDUCATORI DELL’ARCIDIOCESI DI MESSINA

L’Arcivescovo Accolla ha firmato il decreto. L’ufficializzazione l’8 ottobre durante il 34° convegno diocesano. Felici le suore dell’Istituto salesiano di Alì Terme.
07-10-17

Domenica 8 ottobre 2017, alle ore 15,30, circa mille catechisti si riuniranno nella Basilica Cattedrale di Messina per il loro 34° convegno diocesano. Quest’anno il tema trattato sarà: “Splendidi e irrequieti: quale mistagogia per gli adolescenti?”. All’incontro interverrà don Carmelo Sciuto, direttore dell’Ufficio catechistico della diocesi di Acireale e da qualche giorno nominato anche direttore dell’Ufficio regionale per la Dottrina della fede e la catechesi.

In quell’occasione, sarà presentata la figura di Madre Maddalena Morano, suora salesiana appartenente alle Figlie di Maria Ausiliatrice, impegnata nell’educazione dei giovani e vero faro di religiosità e di promozione umana. Durante il convegno, attraverso il Decreto firmato dall’Arcivescovo Mons. Giovanni Accolla, la Beata Morano sarà accolta quale “patrona” dei Catechisti dell’Arcidiocesi di Messina Lipari S. Lucia del Mela.

La suora piemontese nel 1881 fu chiamata in Sicilia dove vi rimase per 27 anni e dove fondò alcuni istituti religiosi. Anche l’allora Arcivescovo di Messina, Cardinale Giuseppe Guarino, chiese il suo aiuto. Fu così che la salesiana iniziò la sua missione ad Alì Terme dove fondò il grande istituto di Maria Ausiliatrice. Morta il 26 marzo 1908, oggi riposa all’interno della chiesa dell’istituto da lei fondato ad Alì Terme. Il 5 novembre 1994, a Catania, Giovanni Paolo II l’ha proclamata Beata, stabilendone la festa al 15 novembre di ogni anno.

L’incontro di domenica 8 ottobre si concluderà con la celebrazione eucaristica, presieduta dall’Arcivescovo, durante la quale, i catechisti riceveranno il “mandato” per il loro servizio, che esprime «l’appartenenza responsabile del catechista alla propria comunità diocesana, perché manifesta la sua corresponsabilità nella missione di annunciare il vangelo e di educare e accompagnare nella fede».


Nella foto in alto: Urna in cui è custodito il corpo della Beata Madre Morano, nella Chiesa interna dell'Istituto Maria Ausiliatrice di Alì Terme (ME).

Nella foto in basso: Prospetto principale dell'Istituto salesiano di Alì Terme. 




twitter logo

"In ogni circostanza, cerchiamo di manifestare la gioia del Regno di Dio!"

Tweetato il 18 Giugno da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.