Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Luglio

Mercoledi 15


Giovedi 16


Venerdi 17


Sabato 18


Domenica 19


Lunedi 20


Martedi 21


LITURGIA

IL SANTO DEL PANE

La tradizione di benedire il pane in onore di S. Antonio e di distribuirlo in cambio di offerte a sostegno delle opere caritative affonda la propria origine nel miracolo della risurrezione, per intercessione del Santo di Tommasino.
12-06-20

Riproponiamo il racconto del miracolo della risurrezione del piccolo Tommasino come riportato da P. Vergilio Gamboso, ofm conv nel suo volume Libro dei miracoli di Sant’Antonio di Padova.               

Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l’abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d’acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all’ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

NUOVI LAVORI NELLA CHIESA DI S. MARIA DEL BOSCO

Fino alla celebrazione della festa, per tutta l’estate, il sabato sarà celebrata la Novena della Madonna, alle ore 7,00.
21-07-17

S. Maria del Bosco, probabilmente chiamata così perché in origine era situata veramente dentro un bosco di castagni e di querce.

Chiesa antica, così come ci fa sapere lo storico P. Vito D’Amico che riceve le notizie da parte di P. Serafino junior, suffraganea dell’Abbazia dei Santi Pietro e Paolo in Itala  (vedi Abate P. Rocco Pirri in “Notitiae Siciliensium ecclesiarum del 1630 – 33), con la soppressione dei beni monastici e il loro incameramento da parte dello stato, perse gran parte di quello che era l’antico cenobio, rimase solo la piccola chiesetta e una piccola porzione del convento.

Nel 1915, un incendio distrusse quasi tutto, soprattutto si perse la statua in alabastro dell’Immacolata situata in una nicchia sopra l’altare. Con il passare degli anni, tutto cadde in rovina: pochissimi furono i lavori eseguiti per mantenere in vita questo luogo, caro alla devozione degli Aliesi.

Nel 1987, il Parroco, P. Vincenzo, commissiona un progetto di restauro all’Architetto  Patrizia Merlino, che fu  successivamente finanziato dall’Assessorato regionale dei Lavori Pubblici, i lavori di consolidamento e ristrutturazione furono eseguiti dalla ditta Rao Cateno.

A lavori ultimati, il sacro edificio riprese una nuova veste ed anche l’annuale festa in onore della Madonna del Bosco prese nuovo slancio.

A distanza di 30 anni, dalla riapertura della Chiesa, nuovi lavori sono stati eseguiti: il nuovo altare e il nuovo ambone, ricavati da antiche colonne marmoree ricevute negli anni scorsi dal Parroco dal museo regionale di Messina, la nuova nicchia, sempre di marmo, per la sistemazione della statua della Madonna, la lucidatura del pavimento e il rifacimento delle facciate esterne.

Oggi S. Maria si presenta in una veste dignitosa, che la mette in risalto nel complesso della grande piazza realizzata recentemente.

Un auspicio: dare una veste “verde” alla spianata e chiedere agli organi competenti che si realizzi una strada dignitosa che colleghi il Paese al Santuarietto.

P. Vincenzo




twitter logo

"Nel giorno del giudizio non saremo giudicati per le nostre idee, ma per la compassione che avremo avuto."

Tweetato il 14 Luglio da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.