Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Agosto

Mercoledi 4


Giovedi 5


Venerdi 6


Sabato 7


Domenica 8


Lunedi 9


Martedi 10


LITURGIA

Il Santo del Mese: S. Antonio da Padova

Nobile portoghese, dopo l’ordinazione sacerdotale approda a Messina per cause fortuite e rimarrà in Italia fino alla morte.
10-06-21

Fernando di Buglione nasce a Lisbona (Portogallo) nel 1195 dal padre Martino Alfonso, cavaliere e da mamma Maria, la famiglia era nobile discendente di Goffredo di Buglione. Esiste una analogia tra Antonio e Francesco d'Assisi entrambi da giovani avviati per la carriera delle armi e tentati dalla vita agiata e dal peccato ma che tuttavia li porterà entrambi alla scelta di imboccare la via della testimonianza di fede alla sequela di Cristo Gesù.
All'età di 15 anni entra fra i Canonici Regolari di Sant'Agostino che erano titolari per volontà del re Alfonso I del Portogallo e della regina Mafalda di Savoia, dell'abbazia di San Vincenzo nei pressi di Lisbona. Fernando si applica nello studio con ottimi maestri di [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

FESTA DI S. AGATA: CONCLUSE LE CELEBRAZIONI DEL 5 FEBBRAIO

Alla fine delle celebrazioni è arrivato un violento temporale. Ora ci attende l’Ottava del 12 febbraio
05-02-15

Si sono conclusi i festeggiamenti in onore della Patrona S. Agata. Nonostante alcune previsioni metereologiche avessero fatto temere il peggio, la processione si è svolta regolarmente e solo dopo la S. Messa un violento temporale, con lampi, tuoni, pioggia e vento, si è abbattuto su Alì, bloccando i fedeli per circa mezz’ora all’interno del Duomo.
Quest’anno alla processione aliese ha partecipato anche il vice sindaco di Monforte S. Giorgio, Piera Basile, in rappresentanza della propria comunità, accompagnata da due vigilesse e da alcuni concittadini. S. Agata, infatti, è compatrona, assieme a S. Giorgio, di quel Comune, che la festeggerà solennemente domenica prossima, quando il nostro Sindaco ricambierà la visita.
Come ogni anno, in tanti hanno seguito la processione. All’arrivo in Piazza, prima di rientrare in Chiesa, S. Agata è stata salutata da un lungo spettacolo pirotecnico che ha lasciato i fedeli con il naso all’insù per oltre dieci minuti.
Molto partecipata anche la Messa conclusiva, celebrata da Padre Jean Claude Kunangidi, il quale ha voluto sottolineare quanto Mons. Oteri aveva detto nella mattinata: «Nel 1126, Alì diviene S. Agata e S. Agata diviene Alì», un tutt’uno inscindibile. Una frase che la dice lunga sul rapporto che lega il Paese alla Patrona e la Patrona al Paese. Un amore condiviso e ricambiato.
Poi, il bacio della reliquia di S. Agata contenuta nel “Braccio” argenteo. Solo a conclusione della Messa il temporale che ha ritardato il ritorno a casa dei presenti, senza aver comunque intaccato in alcun modo lo svolgimento del programma.
In realtà, però, i festeggiamenti non si sono conclusi con la festa del 5, perché ancora un altro appuntamento agatino ci attende: l’Ottava del 12 febbraio, quando i devoti di S. Agata si ritroveranno in Chiesa per celebrare ancora una volta la Patrona e dare conclusione al lungo periodo a Lei dedicato, iniziato sin dal 27 gennaio con l’avvio della Novena. E così come Padre Jean Claude Kunangidi ha concluso la Celebrazione Eucaristica: Evviva S. Agata!, Evviva S. Agata!, Evviva S. Agata!




twitter logo

"Preghiamo per la Chiesa, perché riceva dallo Spirito Santo la grazia e la forza di riformarsi alla luce del Vangelo. https://t.co/6v50F8J25P"

Tweetato il 3 Agosto da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.