Mercoledì 12 febbraio, Ottava di Sant'Agata: ore 16.00 S. Messa.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Febbraio

Martedi 18 · S. Elladio; S. Geltrude Comensoli; B. Giovanni da Fiesole

Gc 1,12-18; Sal 93; Mc 8,14-21.

Beato l'uomo a cui insegni la tua legge, Signore.

S. Messa ore 17,30.


Mercoledi 19 · S. Mansueto; S. Proclo; B. Corrado Confalonieri

Gc 1,19-27; Sal 14; Mc 8,22-26.

Signore, chi abitera' sulla tua santa montagna?


Giovedi 20 · S. Eucherio; S. Giacinta Marto; S. Leone di Catania

Gc 2,1-9; Sal 33; Mc 8,27-33.

Il Signore ascolta il grido del povero.

S. Messa ore 17,30.


Venerdi 21 · S. Pier Damiani; B. Maria Enrica Dominici

Gc 2,14-24.26; Sal 111; Mc 8,34-9,1.

La tua legge, Signore, e' fonte di gioia.


Sabato 22 · CATTEDRA DI SAN PIETRO

1Pt 5,1-4; Sal 22; Mt 16,13-19.

Il Signore e' il mio pastore: non manco di nulla.


Domenica 23 · S. Policarpo

Lv 19,1-2.17-18; Sal 102; 1Cor 3,16-23; Mt 5,38-48.

Il Signore e' buono e grande nell'amore.


Lunedi 24


LITURGIA

La Vergine Maria e il "Messaggio di Lourdes"

Nella foto: Padre Vincenzo a Lourdes celebra la S. Messa nella Grotta delle Apparizioni
10-02-20


1858, Lourdes. Ai piedi dei Pirenei, è  un paese di tagliapietre e contadini.

La famiglia Soubirous è in rovina, ridotta a vivere in un luogo prima adibito a prigione, ma che viene ritenuto inidoneo anche per i carcerati: il  Cachot.

L' 11 febbraio, Bernadette, sua sorella Toinette e una loro amica, Jeanne Abadie, vanno in cerca di legna. Si dirigono verso "il luogo dove il torrente si getta nel Gave". Arrivano dinanzi alla grotta di Massabielle. Questa é poco meno di una discarica, piena di detriti portati dal fiume, di rifiuti dei maiali,  ma anche di legna da poter raccogliere. Toinette e Jeanne attraversano l'acqua ghiacciata del torrente per raggiungerla, ma Bernadette, a causa della sua asma cronica, esita a [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

LAVORI IN CORSO NELLA CHIESA MADRE DI ALI’. I CILIARI DEL PANE HANNO DESTINATO QUANTO DA LORO RACCOLTO DURANTE LA FESTA GRANDE AL RESTAURO DEI DUE PREZIOSI LAMPADARI CENTRALI DEL DUOMO.

Da qualche settimana sono stati anche avviati i lavori di ristrutturazione dell’organo con le somme raccolte dai Ciliari delle Ragazze.
18-10-16

Il 2016, passerà certamente alla storia come un anno importante per la nostra parrocchia.

Il dono del “Giubileo Parrocchiale”, che si concluderà il prossimo 12 febbraio e la “Festa Grande” in onore della nostra Patrona S. Agata.

Questi eventi, oltre all’arricchimento spirituale, che certamente è la cosa più importante, hanno determinato una serie di in interventi sulla struttura stessa della Chiesa Madre.
Nel giugno dello scorso anno, si è partiti con lavori di impermeabilizzazione del tetto della grande Chiesa: nel 1983/84 un intervento radicale sul tetto fu realizzato dall’Assessorato regionale per i Beni Culturali. Nel corso degli anni si sono avuti interventi di manutenzione ordinaria, ma lo scorso anno l’intervento è stato di maggiore entità.

Successivamente si è intervenuti nelle due cappelle minori dell’abside: si sono tolti i marmi, ormai fatiscenti, installati negli anni settanta del secolo scorso, nuovi intonaci alle pareti, lucidatura dei pavimenti e nella cappella del Santissimo Sacramento ristrutturazione dei gradini dell’altare per permettere una più dignitosa collocazione del piccolo altare “coram” della cappella feriale.

Finiti questi lavori si è passati alla  riparazione degli intonaci delle parti alte, danneggiati da infiltrazioni e ridipintura delle pareti.

Ma non abbiamo ancora finito: come ben si sa, i “Ciliari delle Ragazze”, hanno stabilito di destinare le somme raccolte alla ristrutturazione generale dell’organo; il grande strumento che domina nell’abside maggiore, come tutti possono vedere in questi giorni, è totalmente smontato e le varie parti sono in lavorazione nella sacrestia, a cura della ditta “Organaria Bovelacci” da Ragusa.

I  “Ciliari del Pane” invece hanno destinato le loro somme al restauro dei due grandi e pregevoli lampadari centrali, opera delle vetrerie di Murano (Venezia) con cristalli di Boemia e svarovski: il restauro inizierà appena i due lampadari saranno abbassati.

E per chiudere, la “meccatura” del Pergamo o Pulpito. Quest’ultimo lavoro è già in fase avanzata. Cos’è la “meccatura”?  E’ la colorazione di tutte le parti in foglia d’argento, con una vernice dalla ricetta antica: la mecca. Questa vernice una volta passata sulle parti in argento conferirà ad esse una colorazione dorata ad imitazione dell’oro.

Come si può vedere, il grande Duomo è un laboratorio di restauro: è doveroso da parte dei cittadini di Alì e da parte dei sacerdoti alla guida della parrocchia, non trascurare questo gioiello di fede e di arte che gli antichi Aliesi hanno voluto edificare in mezzo alle loro case alla cara e amata Patrona, S. Agata.

P. Vincenzo




twitter logo

"Ognuno di noi ha qualcosa che si è indurito nel cuore. La medicina contro la durezza del cuore è la memoria, ricord… https://t.co/C4z0HssJrg"

Tweetato il 18 Febbraio da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.