Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Ottobre

Venerdi 30


Sabato 31


Novembre

Domenica 1


Lunedi 2


Martedi 3


Mercoledi 4


Giovedi 5


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

COMPLETATO L’ITINERARIO DEI CILIARI DELLE RAGAZZE. ORA TOCCA A LORO REALIZZARE LE CIAMBELLE DI PANE AZZIMO

Dopo Fiumedinisi, Itala e Alì Terme, Alì è stata l’ultima tappa del “viaggio”. Martedi 9 agosto sarà lavorato il pane da donare a quanti hanno prestato l’oro per l'addobbo del cilio. La serata continuerà con balli e degustazione di prodotti locali.
08-08-16

Dopo la chiusura del laboratorio per la preparazione del pane, si sono conclusi anche i viaggi dei Ciliari delle Ragazze per la raccolta delle offerte e dell’oro necessario per l’addobbo del cilio. Domenica scorsa, infatti, si è svolto l’ultimo “pellegrinaggio” percorrendo tutte le vie e le viuzze di Alì al suono degli strumenti del gruppo “Lo Zufolo”. Una giornata di festa che ha portato tanta allegria nei quartieri del nostro paese. Oltretutto, con la comitiva, c’erano anche le due bambine sorteggiate per interpretare S. Agata e S. Caterina, che si sono esibite con grande disinvoltura, sempre sorridenti e piene di energia. Ludovica e Rachele con le loro esibizioni esprimono affiatamento, gioia ed allegria.

Ad Alì si è stati certamente favoriti dal fatto che gli aliesi conoscono la tradizione della festa e dunque gli abitanti attendevano il passaggio dei Ciliari, per contribuire in vario modo, ma la maratona si è comunque protratta fino a tarda sera. La gente si è mobilitata per organizzare punti di ristoro in ogni strada, circa 30 i banchetti preparati: dolci di ogni tipo, granita, gelati, frutta e bibite.

I Ciliari, così come riferisce il capo cartella, Franco Triolo, si dicono molto soddisfatti: «Siamo giunti alla conclusione del nostro itinerario e, come tradizione vuole, l’ultimo paese a essere visitato è stato Alì. Siamo molto contenti del percorso fatto in tutti i paesi vicini. Oggi, i nostri concittadini sono stati molto accoglienti e generosi».

Un plauso deve essere fatto sicuramente alle persone che in queste tappe hanno affiancato i Ciliari delle Ragazze. La loro presenza è cresciuta di domenica in domenica. Il loro compito di sostegno alle attività, che hanno visto impegnati i componenti del cilio, è stato di fondamentale importanza per animare e supportare nelle diverse tappe il lavoro dei Ciliari. Si è cercato di movimentare anche i paesi vicini e rendere partecipi gli abitanti, per sollecitare curiosità ed interesse al messaggio di festa che veniva proposto. La musica, il ballo, il canto hanno sempre accompagnato il gruppo delle ragazze. Gli animatori si sono autoproposti per allietare i vari movimenti, spesso raggiungendo zone poco agevoli, con le magliette sudate o le membra doloranti per la stanchezza, ma il tutto è stato fatto per spirito devozionale, per mantenere vive le tradizioni o semplicemente per mero divertimento. 

Martedi 9 agosto toccherà ai Ciliari delle Ragazze dedicarsi alla lavorazione delle ciambelle di pane azzimo, per poterlo poi donare alle tante persone che hanno dato in prestito l’oro per l’addobbo della vara. In occasione della restituzione di questi monili, infatti, porteranno in dono una formella di pane. In questa giornata hanno invitato anche i Ciliari del Pane, le autorità, la comunità e tutti i volontari che hanno animato il giro ad Alì e le uscite a Fiumedinisi, Itala e Alì Terme. La serata continueà con balli e degustazione di prodotti tipici locali.

Ora, finite le “uscite”, il lavoro continua per i soli Ciliari che dovranno preparare i cilii.




twitter logo

"Gesù ci interpella perché mettiamo da parte ogni differenza e, davanti alla sofferenza, ci facciamo vicini a chiunque. #FratelliTutti"

Tweetato il 30 Ottobre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.