Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Ottobre

Venerdi 30


Sabato 31


Novembre

Domenica 1


Lunedi 2


Martedi 3


Mercoledi 4


Giovedi 5


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

I CILIARI DELLE RAGAZZE SI PREPARANO ALL’ULTIMA USCITA PER LE VIE DI ALI'. QUELLI DEL PANE ORGANIZZANO UNA SERATA DANZANTE

Dopo Fiumedinisi, Itala e Alì Terme, i Ciliari delle Ragazze domenica 7 agosto gireranno ad Alì per l’ultima raccolta. Domenica scorsa la “Comunità sorella” di Alì Terme è stata molto ospitale. I Ciliari del Pane hanno ultimato la “produzione” di pane e sabato 6 agosto festeggeranno con una serata danzante.
04-08-16

Si svolgerà ad Alì, domenica 7 agosto, l’ultimo “giro” dei Ciliari delle Ragazze per la raccolta delle offerte e dell’oro, necessario per ornare il cilio.

Sono state quattro le tappe del gruppo, iniziate il 17 luglio con Fiumedinisi e poi continuate, nelle domeniche successive con Itala, Alì Terme e per finire con il nostro paese. Da lunedi, dunque, dopo le operazioni di catalogazione, si potrà già pensare al decoro da realizzare con i monili raccolti e da applicare sui drappi che copriranno la vara sulla quale ci saranno le due bambine. Anche i Ciliari del Pane hanno concluso le operazioni di realizzazione dei manufatti di pasta, in anticipo rispetto alla data prevista.

Sono attività, queste, che nelle precedenti edizioni si sono concluse solo la domenica precedente a quella in cui si svolge la processione conclusiva. Questo perché quest'anno è stato opportuno anticipare la data d’inizio, per non interferire con i preparativi della festa solenne di Fiumedinisi. Così, ora i Ciliari avranno più tempo a disposizione per preparare il proprio cereo.

Tornando alle raccolte fatte nei paesi vicini, corre l’obbligo di dire che i Ciliari delle Ragazze sono rimasti molto soddisfatti della disponibilità con cui ha risposto la gente contattata. Ad Alì Terme numerosi sono stati i punti di ristoro allestiti nei vari quartieri, che hanno consentito a tutto il gruppo di potersi rifocillare, per affrontare meglio il lungo cammino sotto un sole cocente.

In tutte le tappe ci sono stati fedeli che hanno consegnato pezzi in oro, con ancora attaccato il cartellino della schedatura della scorsa edizione della festa, ciò significa che quei monili sono stati conservati inutilizzati per 10 anni, per essere ora riconsegnati in prestito per il medesimo scopo. In tanti si sono sfilati anelli dalle dita o slacciate collanine dal collo, pur di contribuire all’addobbo di uno dei cilii per la festa di S. Agata. In alcuni casi sono stati consegnati tanti pezzi d’oro per quanti sono i componenti della famiglia, per fare in modo che ogni membro del nucleo familiare venisse rappresentato nella festa dal proprio oggetto.

Tante le difficoltà, ma pur sempre una bella esperienza comunitaria, che arricchisce e che necessariamente deve essere tramandata alle nuove generazioni, perché ogni cultura affonda le radici nella storia, nella memoria e perdere una tradizione così bella significherebbe perdere l’identità di un popolo.

Intanto Alì si sta preparando ad accogliere i propri compaesani impegnati in prima persona nell’organizzazione della festa. Si stanno addobbando le strade, i balconi. Ogni via è stata abbellita con nastri o bandierine colorate. C’è voglia di fare festa e di onorare la propria Santa Patrona in ogni modo. Ovunque ci si sta organizzando per predisporre dei banchetti con dolci, torte, ma soprattutto bibite fresche, per dare la giusta carica a quanti saranno al seguito dei Ciliari, per portare a compimento l’ultima raccolta di quest’edizione della festa.

I Ciliari del pane, dal canto loro, hanno ultimato giovedi 4 agosto il proprio lavoro, relativo alla realizzazione delle formelle che saranno utilizzate in parte per ornare il cilio, ma soprattutto per offrirle ai fedeli. Sabato 6 agosto hanno organizzato una serata danzante, presso i locali del Comune, alla quale hanno invitato tutta la cittadinanza, “per trascorrere insieme un momento di gioia e allegria, aspettando la festa grande". Anche loro accoglieranno i “colleghi” delle Ragazze, quando in mattinata arriveranno nel loro quartiere di Ariella.

R.R.




twitter logo

"Gesù ci interpella perché mettiamo da parte ogni differenza e, davanti alla sofferenza, ci facciamo vicini a chiunque. #FratelliTutti"

Tweetato il 30 Ottobre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.