Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Settembre

Domenica 27


Lunedi 28


Martedi 29


Mercoledi 30


Ottobre

Giovedi 1


Venerdi 2


Sabato 3


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

«UN “GRAZIE” A QUANTI OPERANO IN PARROCCHIA»

Al termine dell’anno pastorale, Padre Vincenzo ringrazia tutti coloro che generosamente si impegnano nelle attività parrocchiali.
01-06-16

Oggi, se c’è una parola poco usata, questa è il "grazie". Sembra quasi diventata un "optional". Ci stiamo creando la mentalità che la nostra vita abbia solo diritti e pochi o, addirittura, niente doveri. Quando senti rispondere: "grazie", resti un po’  meravigliato: “Ma guarda! mi ha detto grazie!".

Questa è una premessa che vuole motivare il "grazie" che la parrocchia non  deve dimenticare di dire  ad un gran numero di persone che, con  gratuità e tanta generosità, danno un vigoroso aiuto nei vari impegni della vita parrocchiale. Persone che lavorano nel silenzio ed in umiltà.

Un "grazie" che non è solo mio, di tutta la comunità parrocchiale, perché  è proprio essa a  godere del bene che queste persone fanno. Mi è venuto in mente di fare un elenco dei diversi settori dove offrono la loro collaborazione, per rendere più consapevoli i parrocchiani delle tante persone che si impegnano, dando tempo, energie, sacrifici solo e soltanto perché la fede e l'amore motivano il loro lavoro per il bene della parrocchia.

Sono:

- La Deputazione di S. Agata e quanti collaborano nel passaggio domenicale del “bossolo”;

- La Commissione di S. Maria;

 - La Confraternita di Misericordia;

- Chi cura con amore il decoro e la dignità delle nostre Chiese;

- I catechisti, le catechiste, gli educatori, i lettori, le lettrici, i ministri straordinari della Comunione, i ministranti;

- La Caritas Parrocchiale;

- Il coro parrocchiale;

- Gli operatori dell’Oratorio parrocchiale e le mamme collaboratrici;

- I vari tecnici: fotografi, cine operatori;

- Gli addetti alla pulizia della biancheria (gruppo S. Marta), l’Associazione femminile S. Agata (per la raccolta in Chiesa);

Un lungo elenco di persone che sono "la vita della parrocchia"; sono loro la "forza" che rendono possibile nei vari settori spirituali e materiali le iniziative della comunità.

Se si va avanti,  è perché ci sono loro! Gesù dice nel Vangelo: "Senza di me, non potete far nulla". Ma è Gesù che suscita in parrocchia queste persone generose perché senza di loro potremmo davvero fare poco o nulla.  Queste mie considerazioni, alla fine dell’anno pastorale non susciteranno il bisogno a chi legge di porsi questa domanda: "E perché non do’  anch'io una mano, se lo posso fare?".

Non sempre certo è possibile ma o poco o molto tutti possiamo fare qualcosa. 

Chi vuole collaborare, troverà un "Datore di lavoro" che dirà loro: BENVENUTI, GRAZIE!

Queste mie parole di ringraziamento sono un invito rivolto a tutti quelli  che vorranno unirsi a questi collaboratori perché con il poco aiuto di molti si fa sempre tanto e di più.

E un "grazie" a tutti coloro che già fanno tanto, scusandomi se avessi dimenticato qual­cuno. A tutti: "Dio ve ne renda merito".

Padre Vincenzo




twitter logo

"Il #Vangelodioggi (Mt 21,28-32) chiama in causa il modo di vivere la vita cristiana, che non è fatta di sogni o di… https://t.co/wirftCWBYG"

Tweetato il 27 Settembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.