Mercoledì 12 febbraio, Ottava di Sant'Agata: ore 16.00 S. Messa.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Febbraio

Martedi 18 · S. Elladio; S. Geltrude Comensoli; B. Giovanni da Fiesole

Gc 1,12-18; Sal 93; Mc 8,14-21.

Beato l'uomo a cui insegni la tua legge, Signore.

S. Messa ore 17,30.


Mercoledi 19 · S. Mansueto; S. Proclo; B. Corrado Confalonieri

Gc 1,19-27; Sal 14; Mc 8,22-26.

Signore, chi abitera' sulla tua santa montagna?


Giovedi 20 · S. Eucherio; S. Giacinta Marto; S. Leone di Catania

Gc 2,1-9; Sal 33; Mc 8,27-33.

Il Signore ascolta il grido del povero.

S. Messa ore 17,30.


Venerdi 21 · S. Pier Damiani; B. Maria Enrica Dominici

Gc 2,14-24.26; Sal 111; Mc 8,34-9,1.

La tua legge, Signore, e' fonte di gioia.


Sabato 22 · CATTEDRA DI SAN PIETRO

1Pt 5,1-4; Sal 22; Mt 16,13-19.

Il Signore e' il mio pastore: non manco di nulla.


Domenica 23 · S. Policarpo

Lv 19,1-2.17-18; Sal 102; 1Cor 3,16-23; Mt 5,38-48.

Il Signore e' buono e grande nell'amore.


Lunedi 24


LITURGIA

La Vergine Maria e il "Messaggio di Lourdes"

Nella foto: Padre Vincenzo a Lourdes celebra la S. Messa nella Grotta delle Apparizioni
10-02-20


1858, Lourdes. Ai piedi dei Pirenei, è  un paese di tagliapietre e contadini.

La famiglia Soubirous è in rovina, ridotta a vivere in un luogo prima adibito a prigione, ma che viene ritenuto inidoneo anche per i carcerati: il  Cachot.

L' 11 febbraio, Bernadette, sua sorella Toinette e una loro amica, Jeanne Abadie, vanno in cerca di legna. Si dirigono verso "il luogo dove il torrente si getta nel Gave". Arrivano dinanzi alla grotta di Massabielle. Questa é poco meno di una discarica, piena di detriti portati dal fiume, di rifiuti dei maiali,  ma anche di legna da poter raccogliere. Toinette e Jeanne attraversano l'acqua ghiacciata del torrente per raggiungerla, ma Bernadette, a causa della sua asma cronica, esita a [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

FESTA GRANDE 2016: DOPO IL SORTEGGIO, INIZIA LA SCUOLA DI TELAIO

Questa e altre notizie sul quindicesimo numero di “Agathae sub alis…”.
21-05-16

I preparativi procedono incessantemente con dinamismo e operosità. Ogni singolo gruppo autonomamente, pur collaborando con la Parrocchia, si sta prodigando attivamente per la realizzazione del proprio cereo e per la buona riuscita della festa. Del resto, mancano meno di due mesi all’avvio ufficiale dei preparativi: il 17 luglio, di prima mattina, dopo la S. Messa e un breve intrattenimento in Piazza Duomo, durante il quale si “esibiranno” le due bambine sorteggiate, i ciliari avvieranno le proprie attività. Quelli delle Ragazze, accompagnati da tanti aliesi, inizieranno i pellegrinaggi, dirigendosi a piedi alla volta di Fiumedinisi. Quelli del Pane inizieranno la lavorazione artigianale ed artistica delle formelle di pane, anche loro collaborati da tanta gente.

Immancabile già da quel giorno il suono della fisarmonica e del tamburello che scandirà tutte le attività svolte, fino al 21 agosto, quando i cerei e la statua di S. Agata, a coronamento di tutto il lavoro svolto, “sfileranno” per il paese. Sarà quello il momento in cui tutte le fatiche per il lavoro svolto cederanno il posto all’emozione e alla gioia per aver contribuito allo svolgimento di una nuova edizione della festa solenne, per il consolidamento delle tradizioni e come nuovo atto di affidamento alla protezione della Santa Patrona.

Saranno giorni frenetici, dunque, e tutto dovrà essere pronto.

Dopo il sorteggio di Ludovica Smeralda e Rachele Reale, ora si pensa alla scuola di telaio. I Ciliari hanno fatto restaurare il piccolo attrezzo che sarà utilizzato, nelle prossime settimane, nella chiesa dell’Immacolata, dove le fanciulle si eserciteranno e, poi, dal 19 al 21 agosto, sul cilio. In questo periodo sarà prodotta una buona quantità di stoffa. Ovviamente, così come avviene per la preparazione del pane, anche durante le attività al telaio, sono ammessi visitatori e aiutanti.

Mercoledi 25 maggio avrà inizio la scuola di tessitura. La signora Paola Floramo di S. Piero Patti, starà ad Alì alcuni giorni per mettere in funzione il telaio. Si dovrà preparare l’”urditura”, il cotone dovrà essere ricomposto su alcuni “cannoli”, per poi procedere all’assemblaggio dei fili necessari per l’ottenimento della trama della tela, che, così, sarà pronta per essere tessuta. Operazioni queste che richiedono l’intervento di una mano esperta e la signora Floramo ha dato la sua disponibilità per istruire Rachele e Ludovica, ma anche qualche adulto che possa seguire passo passo, tutte le fasi preparatorie.

La festa sta iniziando! 

R.R.




twitter logo

"Ognuno di noi ha qualcosa che si è indurito nel cuore. La medicina contro la durezza del cuore è la memoria, ricord… https://t.co/C4z0HssJrg"

Tweetato il 18 Febbraio da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.