Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Ottobre

Venerdi 30


Sabato 31


Novembre

Domenica 1


Lunedi 2


Martedi 3


Mercoledi 4


Giovedi 5


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

TRIDUO PASQUALE, MOMENTO FORTE DELLA CHIESA

La Messa della Veglia Pasquale sarà celebrata alle ore 22,30.
26-03-16

Il Triduo Pasquale costituisce il periodo più forte per la Chiesa. Attraverso le celebrazioni è scandita la memoria storica della Passione, Morte e Risurrezione del Signore Gesù.

Il Giovedi Santo, in particolare, si ricorda l’istituzione del Sacramento dell’Eucaristia. Come da tradizione, in questo giorno, anche nella nostra parrocchia, è stato allestito il Sepolcro, dove, al termine della Messa in coena Domini, si è svolta la Veglia. Con questa azione liturgica si dà inizio al Triduo Pasquale.

L’Altare della “Reposizione” viene preparato già il giorno prima, quanto i fedeli portano fiori e piante per addobbare l’antica cappella del SS. Sacramento. Ma la caratteristica che rende particolarmente suggestivo il Sepolcro così allestito è costituita dai “piatti” con i germogli, preparati alcune settimane prima, con i quali si vuole simboleggiare la rinascita: “Il seme lasciato a macerare al buio da cui rinasce la vita è Gesù che, dopo il suo lungo calvario, entrato e uscito che fu dalle tenebre della morte, ritorna dopo la sua Resurrezione a vivere e a ridar vita e conforto al mondo intero”.

In questo giorno è consuetudine visitare i Sepolcri realizzati nelle varie chiese.

Nella Parrocchia di Alì, anche quest’anno, sono stati tanti i “piatti” ed i fiori portati dai fedeli, che hanno consentito la realizzazione di una bella composizione, con particolare cura estetica e significato liturgico.

Il Venerdì Santo, invece, si è svolta la Via Crucis per le vie del paese con le Barette, per rivivere la Passione di Nostro Signore. In vari punti del paese sono stati allestiti gli altari con i quadri delle 14 stazioni.

Stasera la celebrazione della Pasqua avrà inizio alle ore 22,30 e domani, con il cambio dell’orario, la Messa sarà alle ore 19,00.

Anche ad Alì Terme, venerdi pomeriggio si è svolta la processione delle Barette. Dopo la liturgia della parola, presieduta da P. Tomasz, la rievocazione della passione di Gesù Cristo e l’adorazione della croce svoltasi nella parrocchia S. Rocco, intorno alle 18,30 ha preso il via, dalla piazza antistante la chiesa parrocchiale, il corteo con le barette dell’Addolorata e del Cristo morto, che si è snodato lungo la via Francesco Crispi dove è stato ripercorso il pio esercizio della Via Crucis. Come ogni anno, un buon numero di fedeli ha partecipato a questa semplice ma emozionante funzione. Durante il percorso tra una stazione e l’altra sono stati eseguiti canti e preghiere guidati dal diacono Pippo Giannetto. Al rientro in chiesa, la benedizione finale ha sciolto l’assemblea.


BUONA PASQUA A TUTTI!




twitter logo

"Gesù ci interpella perché mettiamo da parte ogni differenza e, davanti alla sofferenza, ci facciamo vicini a chiunque. #FratelliTutti"

Tweetato il 30 Ottobre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.