Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Settembre

Lunedi 21


Martedi 22


Mercoledi 23


Giovedi 24


Venerdi 25


Sabato 26


Domenica 27


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

Viaggiatori: la Parola di Dio, come una stella, ci guida nella quotidianità

05-01-15

Si torna alla normalità!
E sì, ormai le festività natalizie volgono al termine, l'attesa per il Natale e il nuovo anno è ormai svanita e si fa ritorno alla solita quotidianità.
In questo contesto di "smobilitazione", si fa strada con forza, la Parola di Dio, e ci grida che il Dio fatto uomo, non è un qualcosa di passeggero, che si compie una volta l'anno, ma è una "Epifania", una "Manifestazione" di un Dio che entra nella nostra vita per farsi compagno dell'inquieto uomo di ieri, di oggi, di domani.
L'inquietudine interroga l'animo umano, quando questo ricerca il senso del suo esistere. E Dio, si inserisce nella nostra materialità, senza grandi clamori e feste, ma nella semplicità e nell'umiltà di una famiglia che lo accoglie come Dono.
Cristo fu rifiutato e perseguitato da Erode, perché questi vide in pericolo il suo potere e i suoi fini di regalità!
Oggi è ancora la stessa storia, Dio fatica a farsi accettare, dove la prepotenza domina sovrana.
Le vie e i pensieri di Dio hanno sempre percorsi diversi dai nostri!
E allora ecco altri "re", che sovvertono la loro "regalità", e si mettono in viaggio alla ricerca di "Lui", che li rende suoi testimoni.
Consegnano oro, incenso e mirra, segni di potere terreno, perché il Cristo che inginocchiati adorano, trasformi questi doni materiali in spirituali, per rendere l'uomo consapevole di essere viaggiatore verso l'eternità.
Ecco dunque il vero significato dell'Epifania, essa non conclude le nostre feste, ma con la "stella" della Parola di Dio ci fa diventare viaggiatori e come i santi Magi ci guiderà a riconoscere nelle piccole realtà della vita la presenza di Dio, di un Dio Che ama.
(nella foto il Bambinello “esposto” sull’Altare Maggiore della Chiesa Madre di Alì).
Padre Vincenzo




twitter logo

"Il cammino della riconciliazione richiede pazienza e fiducia. Non si ottiene la #pace se non la si spera."

Tweetato il 21 Settembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.