Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Ottobre

Venerdi 30


Sabato 31


Novembre

Domenica 1


Lunedi 2


Martedi 3


Mercoledi 4


Giovedi 5


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

Accogliere il Natale di Cristo

Messaggio augurale di Padre Vincenzo D'Arrigo
25-12-14

Natale, festa amata dal popolo cristiano. Ma nella società attuale, ora gravata da una persistente crisi economica, e  soprattutto crisi di valori e di fede, è serio il rischio che vada perduto il vero senso della festa.

Una visione della vita appiattita sulla dimensione materiale, economica, ludica, sulla ricerca del benessere psico-fisico, il torpore e l’apatia spirituale, sono vari fattori che hanno fatto perdere il contatto vivo con le realtà della fede cristiana e, appunto, il senso vero del Natale di Cristo. Ma che Natale è se manca Cristo? In un contesto socio-culturale che tende a occultare il vero Natale, siamo perciò provocati a riscoprire l’originalità, la profondità di senso, la bellezza della fede nel Natale di Cristo.

Non  lasciamoci rubare il Natale di Cristo;

Manteniamolo vivo per noi e per i viandanti sperduti nel deserto della vita che cercano una stella.

Nel Natale di Cristo, Dio e l’uomo, eternità e storia, si incontrano per sempre.

Dio è venuto e viene a cercare l’uomo, pecorella smarrita, per riportarlo alla sua dignità e a nuova vita: «per noi uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo» (Credo).

Noi, d’altra parte, abbiamo bisogno di accogliere Dio per trovare senso pieno alla nostra vita, per uscire dalla radicale frustrazione di fronte al male e alla morte, godere pace e speranza.

Per realizzare questo incontro, occorre che rientriamo in noi stessi, uscendo dalla dispersione, dalle dipendenze dalle droghe e dalle sirene che ci tolgono la libertà, e dalle paure che ci bloccano. Occorre osare un nuovo inizio.

Gesù Cristo sta alla porta e bussa alla porta del nostro cuore;  non lasciamolo fuori, facciamolo entrare. Accendiamo dentro di noi la lampada della preghiera, diamo spazio all’ascolto e all’invocazione di Dio, cerchiamo il suo volto. Mettiamo fine alle tante chiacchiere  nostre e apriamoci all’ascolto della Parola di vita eterna.

Ci perderemo?

No, ci guadagneremo! Ne riceveremo luce, speranza, pace e gioia del cuore

Padre Vincenzo




twitter logo

"Sono vicino alla comunità cattolica di #Nizza, in lutto per l’attacco che ha seminato morte in un luogo di preghier… https://t.co/nVSgbDoD5C"

Tweetato il 29 Ottobre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.