Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Settembre

Lunedi 21


Martedi 22


Mercoledi 23


Giovedi 24


Venerdi 25


Sabato 26


Domenica 27


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

Messaggio di P. Vincenzo per l'avvio dell'Anno Catechistico

14-12-14

Parrocchia S.Agata Alì Padre Vincenzo DArrigoCarissimi, all'inizio di questo nuovo anno pastorale, desidero con questo messaggio essere vicino a voi, e soprattutto esprimere la mia personale gratitudine per tutte le attività che, immancabilmente, ci apprestiamo a realizzare in favore della nostra comunità parrocchiale: incontri famiglie, incontri catechesi per adulti, servizio ministri straordinari comunione. Altresì desidero manifestare la mia amicizia a ciascuno di voi, e con sincerità mi aspetto di riceverla da voi, per essere tutti maggiormente attirati dal Signore Gesù, che siamo chiamati ad annunciare. E' Lui che ci chiama, che ha posato il Suo sguardo su di noi. Non ci resta altro che rispondere con prontezza e vigore, convinti che, se Lui ha rivolto il suo sguardo verso di noi, ci donerà anche la forza necessaria per adempiere con fedeltà il compito che ci è chiesto: essere testimoni del Suo Amore, così come lo sperimentiamo e viviamo nella nostra vita di credenti. A voi genitori:  è ripreso l'ordinario ritmo di vita che coinvolge tutta la vostra famiglia e tra i mille impegni che vi siete presi c'è anche il momento di formazione alla vita cristiana, comunemente chiamato catechismo. Scegliere la catechesi per i vostri figli dimostra un certo interesse nel far vivere la propria famiglia nella Grazia di Dio. Il catechismo è una proposta di educazione e crescita nella fede.
I vostri figli stanno percorrendo l'itinerario chiamato "Iniziazione Cristiana": questo cammino è l'espressione di una comunità che educa. "Tutta la comunità" si fa carico della fede dei propri bambini e dei propri ragazzi e questo avviene in comunione con ciascuna famiglia. E' proprio all'interno della famiglia che trova origine il cammino di fede. Voi genitori, personalmente, avete scelto di donare la fede ai vostri figli il giorno del BATTESIMO.
Dice Papa Francesco nella sua prima enciclica "Lumen Fidei": "In famiglia, la fede accompagna tutte le età della vita, a cominciare dall'infanzia: i bambini imparano a fidarsi dell'amore dei loro genitori. Per questo è importante che i genitori coltivino pratiche comuni di fede nella famiglia, che accompagnino la maturazione della fede dei figli.
Soprattutto i giovani, che attraversano un'età della vita così complessa, ricca e importante per la fede, devono sentire la vicinanza e l'attenzione della famiglia e della comunità ecclesiale nel loro cammino di crescita nella fede". (…)
La scelta di offrire il dono dei sacramenti dell'iniziazione cristiana ai figli chiede a voi genitori una presa di coscienza. Un Vangelo vissuto tra le mura di casa, negli affetti, nella cura reciproca tra gli sposi, tra genitori e figli, ha bisogno, poi, necessariamente di un'apertura alla comunità cristiana perché non manchi quell'orizzonte più ampio della grande Famiglia di Dio, che è la Chiesa. Confido nella vostra sensibilità umana e religiosa. Vi invito personalmente a seguire nella catechesi e nella partecipazione all’Eucaristia i vostri figli: siate veri testimoni di vita cristiana vissuta.
Colgo l'occasione per ringraziare i catechisti del servizio offerto finora e per quanto ancora faranno a beneficio della comunità parrocchiale. Come parroco vi esorto a vivere nella convinzione che sono al fianco di ognuno per prestarvi ascolto, per donarvi sicurezza, per offrirvi ospitalità nel mio cuore sacerdotale, ma soprattutto per indirizzarvi a Dio e camminare insieme. Possiate crescere nel corpo e nello Spirito, cibandovi dell'Eucarestia e della Parola del Signore che ci vengono offerti attraverso la S. Messa domenicale.
Spero che ogni iniziativa possa trovare una felice accoglienza presso di voi e auguro a tutte le famiglie un buon cammino per quest'anno Pastorale 2014/2015.
P.Vincenzo




twitter logo

"Il cammino della riconciliazione richiede pazienza e fiducia. Non si ottiene la #pace se non la si spera."

Tweetato il 21 Settembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.