Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Giugno

Martedi 19 · S. Romualdo; Ss. Gervasio e Protasio

INIZIANO I NOVE MARTEDI' IN ONORE DI S. AGATA.

Pieta' di noi, Signore: abbiamo peccato.

1Re 21,17-29; Sal 50; Mt 5,43-48.

Ore 18,30 S. Rosario e Coroncina.
Ore 19,00 S. Messa.


Mercoledi 20 · S. Gobano; S. Giovanni da Matera

Rendete saldo il vostro cuore, voi tutti che Sperate nel Signore.

2Re 2,1.6-14; Sal 30; Mt 6,1-6.16-18.


Giovedi 21 · S. Luigi Gonzaga; S. Rodolfo

Gioite, giusti, nel Signore.

Sir 48,1-14; Sal 96; Mt 6,7-15.

Ore 18,00 Adorazione Eucaristica, segue la S. Messa.


Venerdi 22 · S. Paolino da Nola; Ss. Giovanni F. e Tommaso M.

Il Signore ha scelto Sion, l'ha voluta per sua residenza.

2Re 11,1-4.9-18.20; Sal 131; Mt 6,19-23.


Sabato 23 · S. Giuseppe Cafasso; S. Lanfranco

La bonta' del Signore durera' in eterno.

2Cr 24,17-25; Sal 88; Mt 6,24-34.


Domenica 24 · NATIVITA' DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda.

Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26; Lc 1,57-66.80.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 25


LITURGIA

IL "SANTO DEL PANE"

La tradizione di benedire il pane in onore di S. Antonio e di distribuirlo in cambio di offerte a sostegno delle opere caritative affonda la propria origine nel miracolo della risurrezione, per intercessione del Santo di Tommasino.
13-06-18

Riproponiamo il racconto del miracolo della risurrezione del piccolo Tommasino come riportato da P. Vergilio Gamboso, ofm conv nel suo volume Libro dei miracoli di Sant’Antonio di Padova.               

Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l’abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d’acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all’ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

SONO PASSATI VENT’ANNI DA QUANDO UN VIOLENTO FULMINE SI E’ ABBATTUTO SULLA CUPOLA DELLA CHIESA MADRE DI ALI'

Per ricordare l’evento, dal 1997, tutti i martedì, alle ore 15,20, suona una campana. Mercoledì 27 dicembre sarà celebrata la Messa di ringraziamento.
26-12-17

Sono le 15,20 di sabato 27 dicembre 1997 quando, al momento della consacrazione, si sente un forte boato. L’edificio trema, la luce va via e dalla cupola piovono calcinacci e frammenti di vetrate in frantumi. Il tutto nella frazione di pochi secondi, che sembra un’eternità. La gente in preda al panico grida, cerca i propri familiari e scappa in direzione delle porte d’uscita. Qualcuno prontamente riesce ad aprire la porta centrale.

Sono passati ormai vent’anni da quando un fulmine è caduto sulla cupola della chiesa Madre di S. Agata. Dall’esterno si vede una palla di fuoco abbattersi sull’edificio. E' in corso la celebrazione del funerale della signora Carmela Smeralda. La chiesa è gremita. Sono momenti di grande paura, ma fortunatamente nessuno [leggi tutto]



I RAGAZZI DEL CATECHISMO ANIMANO LA CELEBRAZIONE DELLA VIGILIA DI NATALE

Durante le prove dei giorni scorsi si sono impegnati ad imparare i canti da eseguire durante la liturgia.
24-12-17

I fanciulli del catechismo hanno animato la celebrazione eucaristica del 24 dicembre, quarta domenica di Avvento. La celebrazione si è svolta di mattina, perché quella serale, già Messa della Natività, è stata posticipata alle ore 22,00.

I ragazzi hanno partecipato con interesse ed impegno, innanzitutto alle prove dei giorni scorsi per imparare i canti liturgici. Si sono dati da fare anche nell’organizzare la processione offertoriale e a proclamare la Parola di Dio dall’Ambone. Hanno provveduto anche ad intonare alcuni canti popolari del Natale. Alla celebrazione, nonostante l’orario inusuale, hanno partecipato tanti fedeli.

La partecipazione attiva dei giovani aliesi è stata elogiata da Padre Vincenzo che ha anche espresso l’auspicio [leggi tutto]



NATALE 2017: CHE ARIA TIRA?

Il clima natalizio è cambiato. I piccoli segni di una festa profondamente radicata nel contesto sociale delle nostre comunità, rischiano di essere “inquinati” da una cultura sempre più laica e consumistica.
23-12-17

Nel passato, all’approssimarsi del S. Natale, si sentiva nell’aria, oserei dire il profumo che circondava questa ricorrenza, si osservano con piacere piccoli segni esteriori pubblici che regalavano un senso di attesa, di festa. Ricordo ancora, quando, ragazzino, insieme ai miei coetanei, si guardava nella vetrina del negozio che in paese vendeva le piccole statue del presepe, se vi erano personaggi nuovi, che non avevamo. Piccoli segni che manifestavano il clima natalizio, cosi come le prime gemme e i primi fiori nei prati dicono che la primavera è vicina. Piccoli segni di una festa profondamente radicata nel contesto sociale delle nostre comunità. E con quanta gioia ci si scambiava gli auguri, per un giorno diverso, bello, solenne: Buon Natale.

Tutto questo ora non lo sentiamo [leggi tutto]



GESU’ VIENE PER COMUNICARE L’AMORE DI DIO PER L’UMANITA’

Riflessioni di Padre Vincenzo per il Santo Natale.
22-12-17

Il mio sarà sicuramente un discorso ripetitivo, ma si sa, “repetita juvant”!

Preparare il Natale significa disporre il cuore all’incontro con il Signore, ravvivando la nostra fede per riconoscere nello sguardo di quel Bimbo gli occhi di Dio. Distinguere, nel tenero vagito di quel Bambino l’eterna Parola di Dio, cogliere una grazia grande, unica e personale, fare esperienza di Dio”

Gesù il “Verbo di Dio, Parola del Padre”: viene a noi per comunicare con noi e illuminarci sul grande amore che Dio nutre per l’umanità. Ma le parole d’amore non si gridano. Si sussurrano. Allora occorre, per sentirle e accoglierle, un cuore che viva nel raccoglimento o “nel silenzio”, poiché “non nel fragore o nel vento [leggi tutto]



CI SI PREPARA A VIVERE IL NATALE

In Chiesa è stato montato un grande albero. I ragazzi del catechismo stanno preparando un concertino natalizio. Il Comune ha predisposto una serie di eventi.
20-12-17

Quest’anno in Chiesa Madre è tornato l’abete. Un grande albero di Natale, infatti, è stato realizzato proprio accanto all’altare Maggiore. Costruito con rami di pino, cipresso e alloro, misura circa quattro metri e mezzo ed è stato ornato con palline trasparenti.

Accanto all’albero, sopra un altarino, è stata collocata la Natività, realizzata con le statue grandi. 

I bambini del catechismo stanno preparando un piccolo concertino natalizio per il 6 gennaio. Il giorno dell’Epifania sarà anche sorteggiato un Bambinello (nella foto). Per partecipare all’estrazione è possibile reperire i biglietti in parrocchia, al costo di 1 euro ciascuno. Quel giorno ci sarà l'ormai tradizionale processione col [leggi tutto]



PRONTO IL CALENDARIO PARROCCHIALE 2018. SARA’ DISTRIBUITO DURANTE LE FESTIVITA’ NATALIZIE

Oltre alle foto panoramiche dell’interno del Duomo di S. Agata, sono raffigurati anche altari, quadri e statue. Anche questo sarà destinato ad essere un oggetto molto richiesto e ad essere conservato dagli aliesi.
17-12-17

Anche quest’anno, dopo il successo avuto da quello realizzato per il 2017,  con le foto dell’ultima edizione della Festa Grande, la Parrocchia di Alì ha stampato il nuovo calendario 2018. E’ già pronto e tra qualche giorno sarà disponibile in Parrocchia. Questa volta sono state riprodotte le immagini della nostra splendida Chiesa Madre. In particolare, in ogni pagina, che contiene due mesi, nella parte centrale, sono state inserite le immagini di alcuni particolari dell’interno del Duomo di S. Agata: altari, statue e quadri. Oltre alla panoramica dell’interno, c’è l’Altare Maggiore (XVII sec.), quello del SS. Sacramento (1621), di S. Giuseppe (XVIII sec.) e dell’Annunciazione (XVIII sec.);  i quadri del Buon Pastore (Letterio [leggi tutto]



CAMPANE E CIARAMELLA

Nel Duomo di S. Agata inizia la Novena del Santo Natale.
16-12-17

16 dicembre, ore 4,45, si diffonde nell’aria fredda del primo mattino aliese il suono festoso delle campane della Chiesa Madre e subito dopo un altro suono si aggiunge: le note di una “ciaramella” che suonata alla Messinese ci dice che inizia la Novena del Santo Natale.

La Novena di Natale si celebra nei nove giorni precedenti la solennità del Natale cioè a partire dal 16 dicembre fino al 24. Comprende vari testi che vogliono aiutare i fedeli a prepararsi spiritualmente alla festa della nascita di Gesù.

Fino al Concilio Vaticano II si celebrava in latino, dopo il Concilio ne sono state approntate traduzioni nelle varie lingue.

In generale, le novene sono celebrazioni popolari che nell'arco dei secoli hanno affiancato le "liturgie ufficiali". [leggi tutto]



1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60



twitter logo

"In ogni circostanza, cerchiamo di manifestare la gioia del Regno di Dio!"

Tweetato il 18 Giugno da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.