Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Aprile

Domenica 18

+ III DOMENICA DI PASQUA

At 3,13-15.17-19; Sal 4; 1Gv 2,1-5a; Lc 24,35-48.

Risplenda su di noi, Signore, la luce del tuo volto.

Ore 17,00 Catechismo
Ore 18,30 S. Messa


Lunedi 19


Martedi 20


Mercoledi 21


Giovedi 22


Venerdi 23


Sabato 24


LITURGIA

I VENERDI DI QUARESIMA IN ASCOLTO DELLA PAROLA

MATTEO 9,14-15
18-02-21


1) Preghiera

Accompagna con la tua benevolenza,
Padre misericordioso,
i primi passi del nostro cammino penitenziale,
perché all’osservanza esteriore
corrisponda un profondo rinnovamento dello spirito.

Per Cristo nostro Signore. Amen

2) Lettura del Vangelo

Dal Vangelo secondo Matteo 9,14-15

In quel tempo, giunto Gesù all’altra riva del lago, nella regione dei Gadareni, gli si accostarono i discepoli di Giovanni e gli dissero: “Perché, mentre noi e i farisei digiuniamo, i tuoi discepoli non digiunano?”.

E Gesù disse loro: “Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto mentre lo sposo è con loro? [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

FILIPPO D’AGIRA, UN SANTO MOLTO POPOLARE, ANCHE SE AD ALÌ È STATO QUASI DIMENTICATO

Il 12 maggio ricorre il giorno liturgico di S. Filippo Siriaco, o d’Agira, antico Patrono di Alì. Predicò nel nostro territorio.
10-05-20

San Filippo d'Agira, tra i santi dell’Alto Medioevo dell’Italia meridionale è uno dei più popolari, è anche noto e venerato in terra macedone nel IX secolo, in Palestina nel XI e dagl’inizi del XIV secolo a Zebbug, nell’isola di Malta. E’ detto di Agira per distinguerlo dagli altri santi di nome Filippo e perché svolse la sua missione in questa cittadina del centro della Sicilia. Cittadino dell’impero bizantino, santo italogreco, a seconda del centro in cui è venerato è inoltre indicato come San Filippo il Costantinopolitano, il Trace, il Grande (per distinguerlo da San Filippo diacono palermitano, detto San Filippo il Giovane), il Siriaco, ‘u niuru (nero). Figlio di ricchi proprietari di armenti, venne in Sicilia per [leggi tutto]



LE CHIESE TORNERANNO AD ESSERE POPOLATE, MA CON MODERAZIONE

Dopo due mesi di chiusura, si tornerà a celebrare la S. Messa con la presenza dei fedeli. P. Vincenzo D'Arrigo elogia i social per il ruolo svolto in questo periodo di isolamento.
09-05-20

Anche le chiese tra breve torneranno ad essere riaperte al culto e le celebrazioni liturgiche si potranno svolgere con la presenza dei fedeli. Il protocollo d’intesa tra Stato e Chiesa è stato firmato il 7 maggio scorso ed entrerà in vigore il prossimo 18 maggio, unitamente ad altre “aperture” già pianificate dal Governo. Il documento è stato sottoscritto dal Presidente della CEI, Cardinale Gualtiero Bassetti, dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte e dal Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.

«C’è gioia e c’è attesa in tutti i fedeli, che già da giorni “scalpitavano”», ha commentato P. Vincenzo. «Abbiamo davanti a noi ancora una settimana – continua il [leggi tutto]



ALI’ - INIZIANO IN ANTICIPO I MARTEDI IN ONORE DI S. AGATA E CONTINUERANNO FINO ALLA CESSAZIONE DELLA PANDEMIA

Padre Vincenzo durante la Messa domenicale ha annunciato che martedì 21 aprile inizieranno le celebrazioni in onore della Santa Patrona. Aliesi in preghiera per sconfiggere il coronavirus.
18-04-20

Dal 21 aprile inizieranno i “Martedì di S. Agata”, le celebrazioni in onore della Santa Patrona. Questo è quanto ha comunicato Padre Vincenzo D’Arrigo al termine della S. Messa di Domenica 19 aprile, in Albis o della Divina Misericordia. I “Martedì” costituiscono la Novena che, con cadenza settimanale, viene fatta precedere alla ricorrenza del 17 agosto, giorno in cui, oltre alla dedicazione del Duomo, si ricorda la traslazione delle reliquie della Santa da Costantinopoli a Catania. L’arrivo del bastimento con il prezioso carico sembra essere avvenuto proprio il 17 agosto 1126. Fu un giorno storico per l’antica comunità di Alì. L’imbarcazione tocco il territorio aliese. I nostri andarono a rendere omaggio alla Santa e ottennero un [leggi tutto]



CON LA PASQUA DI QUEST’ANNO “NULLA SARA’ COME PRIMA”

“Finita iam sunt proelia, est parta iam victoria: gaudeamus et canamus, Alleluia
10-04-20

Cari fratelli e care sorelle,

mai, come in questo anno, possiamo contemplare nel volto di Gesù crocifisso l’umanità martoriata nel corpo e nell’anima da questa drammatica pandemia planetaria. Mai come in questa Pasqua siamo chiamati tutti a riconoscere quanto sia reale e concreto il nostro bisogno di rinascere, di essere rigenerati, di trovare qualcosa o qualcuno che ci salvi.

Un bisogno che vediamo espresso nello straordinario sacrificio con cui il personale sanitario, in tutta l’Italia,  si dedica alla cura dei malati; nella instancabile ricerca da parte della scienza di un nuovo vaccino; nell’impegno delle autorità a individuare difficili vie d’uscita e di risalita; nell’assoluto altruismo con cui tanti volontari stanno operando per [leggi tutto]



VENERDI SANTO: CONTEMPLIAMO IN SILENZIO LA CROCE

P. Vincenzo: «Non deve essere una Pasqua triste, perché Gesù è risorto e la luce ha vinto sulle tenebre e siamo certi che ritornerà la bellezza del tempo, della gioia, sempre dopo il tunnel la luce torna a risplendere».
10-04-20

“O crux, ave spes unica”, “salve o Croce, unica speranza”: così recita l’inizio di una strofa dell’antico inno alla Croce di Venanzio Fortunato, poeta e vescovo di Poitiers.

Oggi Venerdì Santo, impossibilitati a poter celebrare comunitariamente la liturgia della Passione del Signore, vi invito a mettere ben in vista nelle vostre case, un Crocefisso, creando un angolo di preghiera della casa dedicato solo all’incontro con Dio. Oggi la Croce è al centro di questo giorno di silenzio.  Ogni famiglia si metterà dinanzi alla Croce e guarderà Gesù crocifisso: le parole cedano il posto alla contemplazione, al silenzio, un silenzio capace di farci gustare la tenerezza e l’infinito amore di Dio Padre per ciascuno di noi e per tutta [leggi tutto]



AD ALI’ LA SETTIMANA SANTA INIZIA CON LA BENEDIZIONE DELLE PALME IN UNA PIAZZA DESERTA

In piena emergenza sanitaria, anche le celebrazioni della Settimana Santa ne risentono, ma non subiscono alcuna variazione. I sacerdoti si stanno organizzando come possono per raggiungere i fedeli nelle proprie abitazioni. I social giocano un ruolo importante. Ecco gli appuntamenti della settimana.
05-04-20

«Carissimi fratelli e sorelle, quest’anno a causa dell’epidemia sarà una Quaresima diversa, una celebrazione delle Palme diversa, una Settimana Santa e Pasqua diversi, ma non perché le nostre Chiese sono chiuse in questo momento, Dio è lontano da noi, anzi forse è più vicino perché Egli è più vicino a chi soffre, Egli è presente in chi soffre». Questa l’introduzione di P. Vincenzo D’Arrigo durante la Celebrazione delle Palme che di fatto dà l’avvio alla Settimana Santa.

E se ha fatto tanto rumore la preghiera di Papa Francesco, elevata per tutto il Mondo, da una Piazza S. Pietro deserta, altrettanto rumore fanno le celebrazioni pasquali nelle varie parrocchie. Domenica scorsa il Parroco di [leggi tutto]



PADRE GIANFRANCO: «EMOZIONANTE LA MIA PRIMA FESTA DI S. AGATA AD ALI’»

Il Vicario Parrocchiale ha partecipato alle celebrazioni in onore della Patrona e invita la Comunità a porsi sotto la protezione della Vergine e Martire Catanese.
15-02-20

La scritta “Agathae sub Alis, Alì nulla timebit”, che si legge nell’iscrizione dedicatoria nello scudo posto sulla facciata della Chiesa Madre, vuole testimoniare la devozione che gli Aliesi da secoli hanno per la loro celeste patrona S. Agata e che anche quest’anno abbiamo vissuto nella festa liturgica del 5 febbraio. Quest’anno a presiedere la S. Messa delle 11 è stato il rettore del Seminario Arcivescovile “S. Pio X” Mons. Alessandro Lo Nardo, che ci ha donato una riflessione sul significato ed il valore salvifico che ha il martirio cristiano, che è testimonianza della fede in Dio.

A me è toccato presiedere la S. Messa delle 18 e, a causa del maltempo domenica 9 febbraio, la processione del venerato simulacro di S. Agata [leggi tutto]



1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71



twitter logo

"Solo l’amore di Gesù trasforma la vita, guarisce le ferite più profonde, libera dai circoli viziosi dell’insoddisfa… https://t.co/FWWDio0iYf"

Tweetato il 17 Aprile da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.