Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Maggio

Mercoledi 23 · 7.a di Tempo Ordinario - S. Desiderio; S. Onorato; S. Giovanna Antida Thouret

Beati i poveri in spirito, perche' di essi e' il regno dei cieli.

Gc 5,1-6; Sal 48; Mc 9,38-40.

S. Messa ore 18,30 Chiesa Madre.


Giovedi 24 · B.V. Maria Ausiliatrice; S. Vincenzo di Lerins

Beati i poveri in spirito, perche' di essi e' il regno dei cieli.

Gc 5,1-6; Sal 48; Mc 9,41-50.

Ad Ali' Terme, ore 18,00 S. Messa (cortile Istituto Maria Ausiliatrice e processione).


Venerdi 25 · 7.a di Tempo Ordinario - S. Beda; S. Gregorio VII ; S. Maria M. de' Pazzi

Misericordioso e pietoso e' il Signore.

Gc 5,9-12; Sal 102; Mc 10,1-12.

S. Messa ore 18,30 Chiesa Madre.


Sabato 26 · 7.a di Tempo Ordinario - S. Filippo Neri ; S. Lamberto di Vence

La mia preghiera stia davanti a te come incenso.

Gc 5,13-20; Sal 140; Mc 10,13-16.

Ore 9,00 S. Messa in Chiesa Madre.


Domenica 27 · SS. TRINITA' - S. Agostino di Canterbury

Beato il popolo scelto dal Signore.

Dt 4,32-34.39-40; Sal 32; Rm 8,14-17; Mt 28, 16-29.

Ore 11, S. Messa - faranno la loro Prima Comunione: D'Urso Michela - Fiumara Giuseppe,
Repici Silvia e Smeralda Ludovica.

Ore 19,00 S. Messa.


Lunedi 28 · 8.a di Tempo Ordinario – S. Germano; S. Ubaldesca; S. Lodovico Pavoni

Il Signore si ricorda sempre della sua alleanza.

1Pt 1,3-9; Sal 110; Mc 10,17-27.


Martedi 29


LITURGIA

S. Filippo Siriaco (d’Agira) antico Patrono di Alì

Il 12 maggio sono numerose le processioni e le manifestazioni devozionali celebrate nella Sicilia centro-occidentale in suo onore.
08-05-18

Filippo, stando a quanto scritto dal monaco Eusebio, che si dice suo compagno di viaggio, nacque in Tracia, regione sud-orientale della penisola balcanica allora provincia romana, ai tempi di Arcadio imperatore romano d’Oriente (395-408).
Fu istruito nelle discipline ecclesiastiche e anche nella lingua siriaca, a 21 anni ricevette il diaconato e poi arrivò in Italia insieme al suddetto monaco Eusebio, che a Roma gli fece da interprete. Dopo essere stato ordinato sacerdote, ebbe l’incarico di evangelizzare la Sicilia centro-occidentale, dove gli abitanti, terrorizzati dall’attività eruttiva dell’Etna, continuavano a vedere nel vulcano una manifestazione del demonio. Nell’isola, si stabilì  ad Agira, oggi [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

IL 21 GENNAIO SANT’AGATA SARA’ POSTA SULLA VARA. IL 27 INIZIA LA NOVENA

Nei nove giorni che precedono la festa, le celebrazioni saranno presiedute da alcuni Sacerdoti del Vicariato. Il 5 febbraio si svolgerà la processione per le vie del paese.
18-01-18

Domenica 21 gennaio l’immagine di S. Agata sarà posta sulla vara per essere collocata accanto all’altare maggiore. Subito dopo la S. Messa, infatti, le operazioni di spostamento della statua dalla cappella, come al solito, si svolgeranno alla presenza dei fedeli. Contemporaneamente le campane suoneranno a festa e i parrocchiani saluteranno la Santa con un applauso e al grido di “Evviva Sant’Agata”.

La Santa Patrona potrà così essere più vicina ai devoti che dal prossimo 27 gennaio parteciperanno alla Novena in suo onore. La Novena è prevista per tutte le sere, alle ore 18,00, con la coroncina e la celebrazione della S. Messa. Inizia, in questo modo, il periodo dedicato alla Martire catanese. Periodo che culminerà con la festa [leggi tutto]



IL 2018 SARA’ L’ANNO DELLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Alì e Alì Terme sono tra i comuni in cui quest’anno si vota. Confermate le candidature di Fiumara e di Marino. Ancora nessuna investitura ufficiale sul fronte opposto.
14-01-18

Nei prossimi mesi ci aspetta un impegno molto importante: le elezioni amministrative.

Scade, infatti, il mandato conferito cinque anni fa alle amministrazioni in carica di entrambi i comuni aliesi.

La data fatidica non è stata ancora definita ma, stante alle informazioni finora giunte, sia il sindaco di Alì, Pietro Fiumara, che quello di Alì Terme, Giuseppe Marino, sono intenzionati a ricandidarsi per correre alla riconquista della poltrona di primo cittadino. Altro discorso, invece, riguarda la composizione della squadra che dovrebbe sostenerli, essendoci state, in entrambi i casi, defezioni o epurazioni. Nel comune collinare, in particolare, in questi cinque anni, sono stati più volte sostituiti i componenti della giunta municipale.

Sul fronte degli schieramenti [leggi tutto]



PADRE LEO CRESCENTI, DA “PENSIONATO”, COADIUVERA’ PADRE VINCENZO NELLE SUE PARROCCHIE

L’ex Parroco di Scaletta lascia due parrocchie e si ritira a vivere ad Alì Terme.
07-01-18

Padre Leo Crescenti, dopo 30 anni di intensa attività pastorale lascia la guida delle Comunità di Guidomandri Marina e di Guidomandri Superiore. Al suo posto si è insediato Padre Nunzio Abbriano, in un primo tempo indicato come vice parroco di Padre Vincenzo nelle nostre comunità.

Padre Leo, da “pensionato”, si è ritirato a vivere a casa della sorella ad Alì Terme. Qui continuerà a svolgere il proprio ministero sacerdotale come vicario parrocchiale di S. Agata in Alì e S. Rocco in Alì Terme e cappellano delle suore Figlie di Maria Ausiliatrice, coadiuvando P. Vincenzo, con il quale oltretutto è legato da un profondo rapporto di amicizia.

Padre Leo è un Sacerdote dalla spiccata [leggi tutto]



P. VINCENZO: «PER L’ANNO NUOVO SOGNIAMO SUL NOSTRO AMATO PAESE!»

Gli auguri del Parroco per il 2018.
05-01-18

“Finalmente se ne va quest’anno…”. Così, spesso sentiamo o diciamo alla fine di ogni anno!

Nel passare da un anno all’altro, diventiamo ripetitivi negli auguri e viviamo quel momento in maniera effimera.

Ma l’anno trascorso, non fa parte della nostra vita, della nostra storia? E’ da cancellare?

Oppure qualcosa resta?

Esso ci appartiene. Il rimuoverlo non serve a niente.

Alla risposta che diamo a tali interrogativi è appesa la verità degli auguri che in questi giorni ci scambiamo.

I miei auguri, attraverso questo sito, vorrebbero raggiungere, soprattutto, quanti faticano ad andare avanti; quanti hanno perso motivo per sperare; gli ammalati e tutti coloro che qualche dolore impedisce loro di alzare lo [leggi tutto]



SONO PASSATI VENT’ANNI DA QUANDO UN VIOLENTO FULMINE SI E’ ABBATTUTO SULLA CUPOLA DELLA CHIESA MADRE DI ALI'

Per ricordare l’evento, dal 1997, tutti i martedì, alle ore 15,20, suona una campana. Mercoledì 27 dicembre sarà celebrata la Messa di ringraziamento.
26-12-17

Sono le 15,20 di sabato 27 dicembre 1997 quando, al momento della consacrazione, si sente un forte boato. L’edificio trema, la luce va via e dalla cupola piovono calcinacci e frammenti di vetrate in frantumi. Il tutto nella frazione di pochi secondi, che sembra un’eternità. La gente in preda al panico grida, cerca i propri familiari e scappa in direzione delle porte d’uscita. Qualcuno prontamente riesce ad aprire la porta centrale.

Sono passati ormai vent’anni da quando un fulmine è caduto sulla cupola della chiesa Madre di S. Agata. Dall’esterno si vede una palla di fuoco abbattersi sull’edificio. E' in corso la celebrazione del funerale della signora Carmela Smeralda. La chiesa è gremita. Sono momenti di grande paura, ma fortunatamente nessuno [leggi tutto]



I RAGAZZI DEL CATECHISMO ANIMANO LA CELEBRAZIONE DELLA VIGILIA DI NATALE

Durante le prove dei giorni scorsi si sono impegnati ad imparare i canti da eseguire durante la liturgia.
24-12-17

I fanciulli del catechismo hanno animato la celebrazione eucaristica del 24 dicembre, quarta domenica di Avvento. La celebrazione si è svolta di mattina, perché quella serale, già Messa della Natività, è stata posticipata alle ore 22,00.

I ragazzi hanno partecipato con interesse ed impegno, innanzitutto alle prove dei giorni scorsi per imparare i canti liturgici. Si sono dati da fare anche nell’organizzare la processione offertoriale e a proclamare la Parola di Dio dall’Ambone. Hanno provveduto anche ad intonare alcuni canti popolari del Natale. Alla celebrazione, nonostante l’orario inusuale, hanno partecipato tanti fedeli.

La partecipazione attiva dei giovani aliesi è stata elogiata da Padre Vincenzo che ha anche espresso l’auspicio [leggi tutto]



NATALE 2017: CHE ARIA TIRA?

Il clima natalizio è cambiato. I piccoli segni di una festa profondamente radicata nel contesto sociale delle nostre comunità, rischiano di essere “inquinati” da una cultura sempre più laica e consumistica.
23-12-17

Nel passato, all’approssimarsi del S. Natale, si sentiva nell’aria, oserei dire il profumo che circondava questa ricorrenza, si osservano con piacere piccoli segni esteriori pubblici che regalavano un senso di attesa, di festa. Ricordo ancora, quando, ragazzino, insieme ai miei coetanei, si guardava nella vetrina del negozio che in paese vendeva le piccole statue del presepe, se vi erano personaggi nuovi, che non avevamo. Piccoli segni che manifestavano il clima natalizio, cosi come le prime gemme e i primi fiori nei prati dicono che la primavera è vicina. Piccoli segni di una festa profondamente radicata nel contesto sociale delle nostre comunità. E con quanta gioia ci si scambiava gli auguri, per un giorno diverso, bello, solenne: Buon Natale.

Tutto questo ora non lo sentiamo [leggi tutto]



1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60



twitter logo

"La vita cristiana va investita per Gesù e spesa per gli altri."

Tweetato il 22 Maggio da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.