Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Dicembre

Martedi 18 · S. Gaziano; S. Malachia profeta

Nei suoi giorni fioriranno giustizia e pace.

Ger 23,5-8; Sal 71; Mt 1,18-24.

Novena e S. Messa ore 05,30.


Mercoledi 19 · S. Anastasio I

Cantero' senza fine la tua gloria, Signore.

Gdc 13,2-7.24-25a; Sal 70; Lc 1,5-25.

Novena e S. Messa ore 05,30.


Giovedi 20 · S. Liberale di Roma

Ecco, viene il Signore, re della gloria.

Is 7,10-14; Sal 23; Lc 1,26-38.


Venerdi 21 · S. Pietro Canisio; S. Michea profeta

Esultate, o giusti, nel Signore; cantate a lui un canto nuovo.

Ct 2,8-14 opp. Sof 3,14-17; Sal 32; Lc 1,39-45.

Novena e S. Messa ore 05,30.


Sabato 22 · S. Francesca Saverio Cabrìni

Il mio cuore esulta nel Signore, mio Salvatore.

1Sam 1,24-28; Cant. 1Sam 2,1.4-8; Lc 1,46-55.

Novena e S. Messa ore 05,30.


Domenica 23 · IV di Avvento - S. Giovanni da Keti; S. Vittoria

Signore, fa’ splendere il tuo volto e noi saremo salvi.

Mi 5,1-4a; Sal 79; Eb10,5-10; Lc 1,39-45.

Novena e S. Messa ore 17,30.


Lunedi 24


LITURGIA

“CELESTE PATRONA DELLA TERRA DI SICILIA, CI AFFIDIAMO A TE”

8 Dicembre: IMMACOLATA CONCEZIONE
05-12-18



L'icona tradizionale della Vergine Maria Immacolata riflette l'invocazione litanica del santuario lauretano che Isaia canta nel vaticinio che contrappone la città santa, protetta da mura e baluardi, alla prosopopea della città terrena, calpestata dai poveri: “turris eburnea”.
A Maria Immacolata, celeste patrona della terra di Sicilia, delle sue Chiese e della sua gente, affaticata nella città terrena, non possiamo chiedere altro che la sua preghiera al Padre sia quel baluardo di difesa in cui ciascuno di noi può confidare. Il cuore di Maria, donna e madre di Dio, è il santuario terreno-celeste in cui troviamo rifugio sicuro, e in cui speriamo che ogni siciliano cerchi la consolazione e la speranza che [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

FESTA GRANDE 2016 – LA RACCOLTA FATTA DAI CILIARI DELLE RAGAZZE SARA’ UTILIZZATA PER IL RESTAURO DELL’ORGANO DELLA CHIESA MADRE DI ALI’

Questo strumento risale al Settecento ed è tra i più grandi della riviera. Dopo l’intervento potrà essere utilizzato al massimo delle sue potenzialità.
01-10-16

Conclusasi ormai da più di un mese la “Festa Grande”, spentisi i riflettori su questa grande manifestazione religiosa, storica e culturale della nostra Parrocchia, bisogna ora vederne germogliare i frutti.
E uno dei frutti, al termine di questi eventi, è spendere le somme raccolte dai Ciliari di ambedue i “Cilii”, per la realizzazione di un qualcosa che venga ad impreziosire la nostra Chiesa Madre.
Per questa edizione della Festa, i Ciliari delle Ragazze, hanno deciso di utilizzare il ricavato delle raccolte per il restauro del grande organo.

Questo strumento, tra i più grandi della riviera jonica, ha origini antiche, senza dubbio settecentesche; la sua posizione originaria era su apposita alta cantoria,  tra due colonne, al centro della Chiesa, sul [leggi tutto]



IL PASSATO, CHIAVE DEL FUTURO. AD ALI’ LA CONFERENZA SUI DUE PADRI SERAFINO.

Padre Giuseppe Scarvaglieri, in occasione del 248° anniversario della morte di Padre Serafino Junior, parlerà della figura e della “santità” dei due Cappuccini aliesi, “giganti” della storia locale.
21-09-16

Comincio questo mio breve scritto con degli aforismi, che “rubo” a scrittori famosi.

“Un popolo che ignora il proprio passato non saprà mai nulla del proprio presente”. (Indro Montanelli).

“Un popolo senza memoria è popolo senza futuro”. (Luis Sepulveda, scrittore cileno).

Qualche giorno fa, su una maglietta, o come oggi viene chiamata, una T-shirt, indossata da un giovane parrocchiano, ho trovato scritta questa frase: vedo più lontano perché cammino sulle spalle di giganti.

Se chiedessi al giovane di chi sia la frase, penso che mi riceverei una risposta negativa.

La frase è di un uomo ormai lontanissimo nel tempo: Bernardo di Chartres, filosofo francese del XII secolo.

La frase originaria, in latino suona [leggi tutto]



ANCHE IL CILIO DELLE RAGAZZE E’ USCITO DI SCENA. I CILIARI DESTINANO IL RICAVATO PER IL RESTAURO DELL’ORGANO DELLA MATRICE

Per i Ciliari è stato un ulteriore momento di condivisione. Ritirata anche l’autovettura sorteggiata durante festa.
20-09-16

Anche il cilio delle Ragazze è stato spostato dalla Chiesa Madre e riposto allo Spirito Santo, così come avvenuto ieri per quello del Pane. Oggi pomeriggio i Ciliari si sono ritrovati per rimuovere i tessuti e i merletti che ricoprivano la macchinetta sulla quale le due bambine hanno rappresentato S. Agata e S. Caterina. Dopo che le donne si sono dedicate a questa operazione, gli uomini a
spalla hanno trasportato la struttura fino alla chiesa dello Spirito Santo. Usciti dalla porta grande si sono diretti a sinistra, seguendo lo stesso tragitto percorso un mese fa. In questa “processione”, però, mancava il clima festoso che aleggiava in paese nei mesi scorsi: del resto il giorno dopo di ogni festa è sempre malinconico. Comunque si è voluto immortalare anche questo momento con [leggi tutto]



SMONTATO IL CILIO DEL PANE. MARTEDI TOCCA A QUELLO DELLE RAGAZZE.

Le due vare saranno custodite per i prossimi dieci anni nella Chiesa dello Spirito Santo.
19-09-16

Il cilio del Pane è stato disfatto in poco tempo, contrariamente al periodo necessario per l’allestimento. E’ stato questo il commento unanime dei Ciliari che, lunedi 19 settembre, si sono ritrovati in Chiesa Madre per rimuovere le forme di pane esposte sul cilio, non solo durante i tre giorni di festa, ma per un intero mese, considerato che, dal rientro della processione, la struttura così ornata è rimasta ancora in esposizione nella navata di sinistra del Duomo. Qui, in questo periodo, in tanti si sono avvicinati per fare ancora qualche foto o per ammirarne, con più calma, i bei lavori realizzati e la loro disposizione. Lungo la stessa navata sono stati collocati anche i pannelli con le foto ed alcune informazioni delle passate edizioni della festa.

I [leggi tutto]



L’ARCIVESCOVO PAWŁOWSKI: «SANT’AGATA NELLA SUA BREVE VITA HA SAPUTO TROVARE LA PORTA STRETTA DI CUI PARLA IL VANGELO».

S.E. Mons. Jan Romeo Pawłowski, Nunzio Apostolico e Delegato per le Rappresentanze Pontificie ha celebrato il Pontificale mattutino dell’ultimo giorno della Festa Grande.
18-09-16

Pubblichiamo un sunto dell’omelia che lo scorso 21 agosto, ultimo giorno della “festa grande”, Mons. Jan Romeo Pawłowski, ha tenuto durante la solenne celebrazione eucaristica. In fondo alla pagina è stato inserito un link tramite il quale sarà possibile visualizzare l’omelia nella forma integrale.

Traggo occasione ancora una volta per ringraziare il Delegato Apostolico, per la sua cordialità e benevolenza verso la nostra comunità parrocchiale. L’abbiamo sentito uno di noi, uno che ben conosce la devozione che gli Aliesi nutrono verso la Santa Martire Catanese. Grazie Eccellenza, La aspettiamo ancora e non soltanto per eventuali altre celebrazioni, ma anche per farLe conoscere un po’ la nostra bella [leggi tutto]



SABATO 17 SETTEMBRE LA MADONNA TORNERA’ NELLA CHIESETTA DEL BOSCO

La processione partirà alle ore 16,30 dalla Chiesa Madre di Alì. Dopo la Messa ci saranno anche i giochi popolari e ballo in piazzetta.
17-09-16

Dopo la festa di S. Maria del Bosco di domenica scorsa, ora la statua della Vergine sarà ricondotta nella chiesetta a lei dedicata, così come si usava fare anticamente. Solo tra la fine degli Anni ’50 e l’inizio degli Anni ’60 del secolo scorso, infatti, si prese l’abitudine di far “risiedere”, a festa finita, il simulacro nella Chiesa Madre. Allo stesso modo anche i giochi popolari della vigilia furono trasferiti nella più centrale Piazza Duomo. In tempi più recenti si è cercato di valorizzare maggiormente quella contrada riportando lì alcune attività, tra cui i giochi.

Ora un altro tassello dovrà essere rimesso a posto e sabato 17 settembre alle ore 16,30 la statua della Madonna processionalmente sarà [leggi tutto]



PORTATO A COMPIMENTO IL PROGRAMMA DELLA FESTA DI S. MARIA DEL BOSCO. SABATO 17 SETTEMBRE LA STATUA DELLA MADONNA SARA’ RIPORTATA PROCESSIONALMENTE NELLA CHIESA DEL BOSCO. VIDEO.

I festeggiamenti quest’anno si concluderanno il prossimo sabato con la processione verso la contrada ove sorge la piccola chiesa del bosco. Dopo la S. Messa è prevista la festa in piazza S. Maria.
12-09-16

Si è conclusa ad Alì la festa di S. Maria del Bosco. Il tempo è stato bello e non ha turbato minimamente lo svolgimento del programma dei festeggiamenti e della processione. In serata la presenza in piazza non è stata delle migliori, in tanti avranno temuto un peggioramento meteorologico, che non c’è stato. Molto apprezzato l’atteso “sciccareddu”, elemento caratteristico di questa festa. Gli spettatori avranno sicuramente rivolto un pensiero a Placido Rasconà, scomparso prematuramente alcuni mesi fa, che oltre ad essere un portatore della vara era anche uno delle due persone che danno vita alla rappresentazione popolare del cavallo da domare.

A questo punto la festa potrebbe [leggi tutto]



1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63



twitter logo

"Essere come san Giuseppe: uomo dei sogni, ma non un sognatore; uomo del silenzio, perché rispetta il piano di Dio. #SantaMarta"

Tweetato il 18 Dicembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.